Quantcast

La Regione stanzia 98,7 milioni per l’acquisto di 480 autobus a basso impatto ambientale

Uno stanziamento di 98.774.228 euro per cofinanziare l’acquisto di circa 480 nuovi autobus a basso impatto ambientale da destinare al trasporto pubblico locale e le relative infrastrutture di supporto per gli autobus ad alimentazione alternativa (impianti di distribuzione, infrastrutture di ricarica, ecc.) Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

“Proseguono i finanziamenti per il rinnovo della flotta degli autobus del Tpl – commenta l’assessore a infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi -. Sono fondi ministeriali che impieghiamo per migliorare il trasporto pubblico e mettere a disposizione degli utenti un parco mezzi sempre più moderno e funzionale. Negli ultimi tre anni abbiamo trasferito alle Agenzie del Tpl 191 milioni di euro, che corrispondono a una stima di circa 1000 autobus che entreranno in servizio da qui al 2026, sulla base di un cofinanziamento massimo pari all’80%. Mentre i nuovi mezzi entrati in funzione dal 2018 a oggi sono circa 880 per un finanziamento di circa 100 milioni di euro e un cofinanziamento massimo del 50%. Nuovi bus significa meno emissioni inquinanti, più comfort per i viaggiatori, più sicurezza, più efficienza”. 

I destinatari dei fondi sono le Agenzie del trasporto pubblico locale. Le risorse vengono ripartite sulla base delle percorrenze (bus km), come già concordato lo scorso anno tra Regione e Agenzie del Tpl. Il termine previsto per la trasmissione della documentazione comprovante l’avvenuta consegna degli autobus finanziati è il 31 maggio 2024, mentre quello per il completamento delle infrastrutture di supporto è il 29 maggio 2026.

Di seguito il dettaglio delle risorse e dei bus stimati per singolo bacino:

  • Agenzia di Bergamo: 10 milioni di euro (corrispondenti a circa 55 Autobus)
  • Agenzia di Brescia: 13,8 milioni di euro (corrispondenti a circa 70 Autobus)
  • Agenzia di Como-Lecco-Varese: 14,1 milioni di euro (corrispondenti a circa 83 Autobus)
  • Agenzia di Cremona-Mantova: 8,2 milioni di euro (corrispondenti a circa 40 Autobus)
  • Agenzia di Sondrio: 2,2 milioni di euro (corrispondenti a circa 12 Autobus)
  • Agenzia di Milano-Monza e Brianza-Lodi-Pavia: 50,2 milioni (corrispondenti a circa 220 Autobus)

Gli autobus devono disporre inoltre di idonee attrezzature e dotazioni per:

  • accessibilità di persone a ridotta mobilità e fruibilità del servizio di trasporto;
  • dispositivi per la localizzazione;
  • videosorveglianza e conteggio dei passeggeri;
  • separazione del posto di guida, onde consentire la protezione del conducente e il distanziamento dai passeggeri in fase di salita/discesa dalla porta anteriore del mezzo.