Quantcast

4 cocktail a base di vodka: quali sono e come realizzarli

Più informazioni su

La vodka è uno dei distillati maggiormente usato per creare cocktail, ha le sue origini nell’Europa dell’Est e la sua invenzione è contesa ancora adesso tra Russia e Polonia. Di fatti, la parola vodka è comparsa per la prima volta nel 1405 in una cittadina polacca, invece in Russia si vide solamente in un documento ufficiale dell’Imperatrice Caterina nel 1751.
Vediamo ora insieme qui di seguito i 4 miglior cocktail da realizzare a base di vodka.

Cosa preparare con la vodka?

 

Per la buona riuscita di un cocktail e per stupire gli ospiti con un sapore diverso dall’ordinario, è sempre bene puntare su una bottiglia di alta qualità. Oggi è possibile scegliere questo distillato anche sul web, ad esempio si può infatti ordinare la vodka su Tannico così da valutare tra le diverse marche quella che si preferisce, avendo anche la possibilità di provarne qualcuna nuova. Ma ora passiamo a vedere quali sono i cocktail che si possono fare con questo distillato.

 

  • Moscow mule, sicuramente il cocktail più conosciuto e in voga in questo momento, a base di vodka, ginger beer e lime. Importantissimo è il dettaglio della tazza di rame dove servire il Moscow Mule, sia perché il rame raffredda più velocemente che per l’interazione tra rame e lime che dà al cocktail un particolare retrogusto inimitabile. Le quantità degli ingredienti da versare all’interno del bicchiere sono un quarto di vodka, tre quarti di ginger beer e una fetta di lime.
  • Screwdriver, conosciuto per essere uno dei cocktail più semplici di tutta la storia dei miscelati, un vero classico tra i long drink. La parola inglese Screwdriver significa letteralmente cacciavite, infatti tra le storie di questo drink c’è quella che dei lavoratori nelle pause bevessero del succo d’arancia con l’aggiunta di vodka e utilizzassero proprio un cacciavite per miscelare la bevanda.
    Dicevamo semplicissimo da preparare, gli ingredienti sono solamente succo d’arancia e vodka, in rapporto di 2 a 1.
  • Cosmopolitan, cocktail di fama mondiale, molto noto soprattutto negli anni 90 anche grazie alla serie tv Sex in the City. È un drink simbolo di eleganza, nato negli anni 50 in America, quando un’azienda indisse un concorso per promuovere un succo di cranberry. Il Cosmopolitan è un cocktail pulito e profumato, si serve in una coppetta e viene preparato shakerando vodka, triple sec, succo di limone e succo di cranberry.

Sex on The beach, il cocktail più amato sulle spiagge e nella movida di Miami Beach, nato negli anni 80 proprio in Florida. Si prepara in poco tempo shakerando la vodka con il liquore alle pesche e il succo d’arancia. Si serve in un tumbler riempito con i cubetti di ghiaccio e aggiungendo per ultimo il succo di mirtilli senza mescolare.

Più informazioni su