Quantcast

Festa dei Nonni: una guida semi-seria per aiutarli a diventare smart

Più informazioni su

I nonni sono un vero patrimonio dell’umanità. In Italia sono addirittura 12 milioni[1] e durante la pandemia il loro supporto alle famiglie si è ulteriormente rafforzato. Se, da un lato, l’ultimo anno li ha messi un po’ alla prova, dall’altro in molti la distanza ha contribuito a rafforzare e fare evolvere il rapporto con i nipoti, anche grazie allo smartphone e al digitale. Per una volta pare che il ruolo di educatori, però, si sia invertito: se i senior sono diventati sempre più tecnologici, spesso è stato grazie ai giovani nativi digitali che con pazienza gli si sono affiancati, insegnando loro i princìpi base della comunicazione moderna. In fin dei conti, a quale nipote non è mai capitato di ricevere una chiamata dalla tasca della propria nonna? E chi non si è fatto due risate sentendo il modo in cui il proprio nonno storpia i nomi dei social network?

In occasione della Festa dei Nonni, che ogni 2 ottobre celebra la loro importanza nella famiglia e nella società, Wiko ha stilato una breve guida semi-seria per i nipoti di tutte le età, su come aiutare i loro nonni a essere più smart. E per festeggiarli a dovere? Il brand di telefonia, da sempre impegnato nella democratizzazione e accessibilità della tecnologia, propone 3 prodotti hi-tech – per tutte le tasche – davvero “gran-friendly”!

 Quali sono, allora, i consigli indispensabili per avvicinare i propri nonni allo smartphone e alla tecnologia senza troppa fatica?

 

  1. Il primo passo: armarsi di tanta pazienza! Ricordate che i nonni sono nati in un’epoca molto diversa, quando al posto degli sms si usavano le lettere e per chiamarsi bisognava trovare una cabina telefonica. Quando vi state indisponendo, allora, ricorrete all’empatia…pensate a come reagireste se vi toccasse ancora rimanere entro i 160 caratteri per inviare un SMS. Frustrante, no?

 

  1. Quante volte i nonni vi hanno chiamato per sbaglio dal telefono in tasca o mandato lunghi messaggi incomprensibili con lettere e numeri accostati alla rinfusa? Insegnate loro a bloccare sempre lo schermo prima di mettere via lo smartphone. Per evitare che si scordino le password e i codici di accesso, è sufficiente impostare il Face Unlock.
  2. “Cosa sono i Giga?”, “Chi è Gugol?”, “Non trovo più il numero della nonna”. Partite dalle basi e semplificate! Se le applicazioni sono troppe e i nomi e i percorsi difficili da ricordare, impostate sul telefono dei vostri nonni un’interfaccia semplice – come la Simple Mode di Wiko – che permetta loro di avere sempre sott’occhio e a portata di clic tutte le loro applicazioni, funzionalità e contatti preferiti. E per fare una veloce ricerca? Niente di più facile che insegnarli a usare il pulsante Google Assistant: in vostra assenza, potranno chiedere spiegazioni a Google come fosse un secondo nipote!

 

  1. “Ho cliccato questo link e mi è uscita una scritta strana”. E se nonno si fosse preso un virus? In questo caso sarà sufficiente installare un’applicazione antivirus efficace e insegnargli a leggere bene tutto ciò che riceve, non cliccando mai su link che non provengano da fonti affidabili. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Come per uscire di casa, anche navigare su Internet richiede la giusta protezione!
  2. Parte la videochiamata e vi trovate a parlare con l’orecchio della nonna, che intanto urla “mi vedi?” Volete fare sentire una canzone al nonno e lui continua a chiedervi di alzare il volume perché non la sente? Nulla di male. Basterà mostrare loro la funzione “vivavoce” o in pochi semplici clic, per i più audaci, come connettere allo smartphone tramite Bluetooth gli auricolari senza fili, per ascoltare a tutto volume sia la vostra voce che le loro hit preferite del passato e del presente, senza tenere lo smartphone incollato all’orecchio.

Non importa se i vostri nonni siano fieramente analogici o amino sperimentare con la tecnologia, dimostrategli il vostro affetto e per l’occasione celebrateli facendo loro un piccolo regalo che vi permetta di restare sempre in contatto!

 

Ecco le proposte di Wiko, adatte a tutte le tasche e “a prova di nonni”:

 

Sotto i 50 euro

 

WiShake Pocket, per i neo-nonni dall’animo ancora rock’n’roll

festa dei nonni smart

Esperienza sonora pulita e chiara, comandi intuitivi e microfono integrato per rispondere direttamente alle chiamate: con i WiShake Pocket i fili aggrovigliati non saranno più un problema, così come l’autonomia. La batteria integrata garantisce fino a 4 ore di utilizzo con una sola carica e un basso consumo energetico. La custodia funge anche da stazione di ricarica e permette fino a 3 ricariche complete aggiuntive, per un’autonomia totale di 16 ore. Inoltre, questi auricolari, sono resistenti agli spruzzi d’acqua con certificazione IPX4 e grazie al Bluetooth® 5.0 e alla compatibilità con Android e iOS è possibile connetterli con qualunque device nel raggio di 10 metri.

Prezzo suggerito al pubblico: 29,99€. Disponibile in esclusiva sull’e-store Wiko: www.wikomobile.com

      F300, per i nonni amanti dei grandi “classici

festa dei nonni smart

Design dal tocco vintage, tecnologia moderna. Con il suo form factor compatto e tascabile e il suo sottile display a conchiglia, F300 offre massima semplicità d’utilizzo e ampia autonomia, grazie alla batteria da 1200 mAh, ricaricabile con la comoda Docking Station.

Altro plus: con il pulsante SOS integrato nella tastiera del cellulare, in caso d’emergenza o bisogno d’aiuto, l’utente potrà far partire una chiamata ai numeri preferiti così da essere sempre connesso e al sicuro.

Prezzo suggerito al pubblico: 39,99€. Disponibili nelle nuance Black, Red e White.

 

Sotto i 100 euro 

Y62, per i nonni dall’energia inesauribile

festa dei nonni smart

La batteria long-lasting da 3000 mAh con AI Power di Y62 assicura fino a 1,5 giorni di autonomia con una sola carica, ma anche efficienza e prestazioni fluide. Y62 offre un ampio schermo da 6.1” in formato 19:9 widescreen con tecnologia IPS e garantisce una sensazionale esperienza visiva senza bordi con la risoluzione HD+ senza dimenticare comfort ed ergonomia. A muovere il tutto c’è Android 11 e con la nuova Camera Go, dotata di Night Mode di Google e di HDR, scattare è ancora più semplice! Così come conservare tutti i ricordi grazie alla memoria da 16GB, estendibile con una scheda MicroSD da 256GB. Un’ulteriore comodità? Il pulsante Google Assistant integrato per gestire le attività in velocità e la Modalità Semplice, che permette di visualizzare in un’unica schermata e avere sempre a portata di mano le applicazioni e le impostazioni principali, meteo, data, ora e i contatti preferiti.

Prezzo suggerito al pubblico: 89,99€ con cover trasparente e film protettivo inclusi nella confezione. Disponibile nelle nuance Mint e Dark Blue.

 

Y62 Plus, per i nonni che conservano tutto

festa dei nonni smart
 

La memoria extra-large da 32GB di Y62 Plus consente di memorizzare tutti i ricordi, mentre l’obiettivo potenziato con 8MP permette di scattare foto e i video dei propri momenti più belli e portarli sempre con sé. La batteria da 3000 mAh permette un’autonomia fino a 1,5 giorni di utilizzo con una sola carica e la visualizzazione dei contenuti è ancora più ampia grazie allo schermo da 6,1” HD+. L’essenziale è sempre a portata di mano grazie alla modalità Simple Mode con cui è possibile includere, ordinare e visualizzare tutte le app preferite, i contatti principali, le impostazioni e molto altro ancora, in un’unica schermata. C’è di più, per accedere all’Y62 Plus basta uno sguardo grazie al Face Unlock. L’esperienza d’uso è fluida e veloce con il 4G, mentre sicurezza e intuitività sono garantiti da Android™ 11 Go Edition.

Prezzo suggerito al pubblico: 99,99€ con cover trasparente e film protettivo inclusi nella confezione. Disponibile nelle nuance Dark Blue, Light Blue e Mint.

[1]Fonte: Centro Studi Senior Italia FederAnziani

Più informazioni su