Quantcast

Danni allo stadio ed alle auto nell’autosilo, condannato il giovane tunisino: 20 mesi in carcere foto

La decisione del giudice di Como. Era stato fermato dagli agenti della Questura dopo dopo: si era scagliato contro di loro

Più informazioni su

Condannato ad 1 anno ed 8 mesi di carcere il ventunenne tunisino che, il 16 settembre scorso, si era introdotto allo stadio Sinigaglia, dove aveva danneggiato un pulmino della società “Calcio Como 1907”, aveva imbrattato alcuni ambienti con un estintore a polvere ed aveva divelto con un estintore una porta di ingresso della piscina. Alcune ore prima l’uomo aveva anche imbrattato una decina di vetture parcheggiate all’autosilo di via Aguadri con la polvere di una manichetta antincendio.

 

Una volta portato in Questura lo straniero aveva iniziato ad insultare e minacciare i poliziotti, per poi scagliarsi violentemente contro di loro, causando a due agenti lesioni guaribili in 10 giorni ciascuno. Per questo motivo era stato arrestato per lesioni personali, violenza e resistenza a Pubblico ufficiale, oltre che per lesioni personali, ed era stato sottoposto a processo per direttissima la mattina del giorno seguente. Qui aveva patteggiato la pena, quantificata, come detto, ad 1 anno ed 8 mesi di carcere che sta scontando al Carcere del Bassone.

 

 

 

 

Più informazioni su