Quantcast

Ats Insubria, niente sconti sul medico senza vaccino: sospensione, disagio per i suoi pazienti foto

Provvedimento notificato in questi giorni. Ed a breve in arrivo altre sanzioni simili: tra Como e Varese quasi 900 sanitari senza copertura vaccinale.

La conferma arriva dai vertici di Ats Insubria e da Paolo Bulgheroni, Direttore Dipartimento Igiene e Sanità Pubblica: un medico di base comasco è stato sospeso perchè non si è vaccinato contro il Covid. Una decisione che, inevitabilme nte, crea disagi a diversi cittadini che hanno in lui un punto di riferimento: mediamente ogni medico ha in carico un minimo di 1.500 pazienti.

 

La decisione, già annunciata nelle scorse settimane, trova ora applicazione con il provvedimento disciplinare di sospensione dall’incarico. Resta da capire – Ats al lavoro per colmare il vuoto – come poter coprire i pazienti del medico di Cermenate (ambulatorio chiuso) che ora si trovano senza dottore anche per le incombenze più frequenti come le ricette. Si sta cercando di trovare con celerità un sostituto, forse già dall’inizio della prossima settimana

 

Ma i vertici di Ats fanno sapere che presto potrebbero esserci altri medici di base comaschi sospesi da ogni incarico professionale. In totale i sanitari non vaccinati, tra Como e Varese, sono quasi 900.