Quantcast

Un anno fa il dramma di don Roberto a San Rocco: oggi cerimonia e tante preghiere per lui foto

Ricorre oggi il primo anniversario della sua morte. Targa e croce in ferro battuto per ricordarlo. In serata messa con il Vescovo.

E’ il giorno del ricordo e del dolore. Ma anche di tante preghiere che fin da stamane i fedeli hanno fatto, in chiesa e non solo, pensando a lui. Esattamente un anno fa a San Rocco, all’inizio della Napoleona, veniva ucciso da un immigrato don Roberto Malgesini, 51 anni, il parroco che in zona aveva speso la sua vita aiutando centinaia di persone in difficoltà.

san rocco como intitolazione largo a don roberto targa coperta foto e croce coperta

 

Ed oggi pomeriggio, alle ore 17,30 l’area antistante alla chiesa di San Rocco sarà intitolata proprio “Largo Don Roberto Malgesini”, in memoria del sacerdote. La cerimonia si svolgerà alla presenza di un limitato numero di autorità civili e religiose, nel rispetto delle attuali disposizioni sanitarie. Nella piazzetta antistante alla chiesa, sul luogo dove è avvenuta la tragedia, verrà posizionata una croce in ferro battuto, semplice, significativa, infissa in una pietra di Moltrasio (foto sopra, anvora coperta). La croce è donata dalla Diocesi, che esprime gratitudine alla Città per aver accolto, nelle preposte sedi istituzionali, la richiesta di ricordare don Roberto Malgesini con un segno che fa memoria del suo sacrificio e permette alle persone di fermarsi a riflettere e pregare.

san rocco como intitolazione largo a don roberto targa coperta foto e croce coperta

L’iniziativa di dedicare un luogo della città e un’opera al ricordo di don Roberto Malgesini infatti era stata proposta dal vescovo monsignor Oscar Cantoni e presentata dal sindaco Mario Landriscina al consiglio comunale dove è stata accolta all’unanimità. È stata quindi realizzata con la piena disponibilità e l’impegno dell’Amministrazione comunale in collaborazione con la Diocesi, nella comune partecipazione al ricordo dell’opera instancabile di questo sacerdote e concittadino che ha dedicato l’esistenza ad alleviare la sofferenza dei più deboli, fino all’estremo sacrificio della propria vita.

 

In serata (ore 20,30) una santa messa con il vescovo sarà celebrata nella chiesa di San Bartolomeo a Como.