Quantcast

Teatro nella ex Val Mulini: “Tre” storia di Franci e dei suoi genitori foto

Dall’unione delle competenze di Coop Attivamente e Intrecciteatrali e grazie al sostegno di Fondazione Cariplo nel settembre comasco sono arrivati gli spettacoli teatrali della rassegna Impressioni, spettacoli per lasciare il segno che anno trovato spazio nella ex Tinto-Stamperia Val Mulini in Via dei Mulini 3 a Como.

Venerdì 17 settembre con “Tre” di Simone Benelli, si chiude un trittico dedicato ai giovanissimo inziato con “Storia di un no” e “Due destini”.

Tre è il numero perfetto che regola il rapporto del tutto imperfetto tra i genitori Simone e Giulia, interpretati da Simone Benelli e Giulia Mattola e il figlio adolescente Franci, Francesco Fontana.
I genitori si presentano come personaggi complici del figlio, identificano in platea la professoressa che lo sottovaluta a scuola, l’allenatore di calcio che lo tiene in panchina, sostengono la sua rabbia, le sue frustrazioni, i suoi fallimenti, con un senso di rivalsa nei confronti di costoro e di (iper)protezione nei suoi.
La parola poi diventa azione e padre e madre individuano, all’interno di una scena popolata esclusivamente da sedie e facendosi largo tra esse, un sentiero,, in cui, con apprensione e ansia, guidano il loro Franci. Lui, per parte sua, percorre la strada che gli indicano i genitori, con un misto di ribellione frustrata e di pigro opportunismo. Illuminante, a tal proposito, lo scambio in cui il ragazzo sostiene di poter camminare anche da solo, senza la loro guida, ed entrambi i genitori, quasi in coro, ostacolano ogni suo tentativo di acquisire autonomia con la frase “Ma no, ci siamo noi, facciamo noi.”

Questa è la chiave della sofferta e contraddittoria adolescenza di Franci, di fronte alla quale i genitori oscillano tra tensioni, stress e tentativi di apertura e di ascolto, con effetti scenici a volte aspri e toccanti, altre volte decisamente spassosi.

coop attivamente

“Tre”

Con Simone Benelli, Francesco Fontana, Giulia Mattola
Regia e drammaturgia Marta Abate e Michelangelo Frola
Produzione ScenaMadre
Co-Produzione Gli Scarti

I biglietti si acquistano qui.

Tre è parte di Impressioni – Spettacoli per lasciare un segno, rassegna teatrale orgniazzata da AttivaMente e Intrecci Tetarali con il sostegno di Fondazione Cariplo e GENER-AZIONI.

La ex Tinto-Stamperia Val Mulini si trova a Como, in Via dei Mulini 3. Le iniziative si svolgono nel corpo sud del comparto industriale, con ingresso pedonale dalla Val Mulini. A pochi decine di metri c’è l’Autosilo comunale Valmulini. L’accesso pedonale è ugualmente possibile da Piazzale Montesanto, davanti alle Caserme, lungo la sponda del Fiume Aperto.