Quantcast

Studenti e personale scolastico, proroga degli accessi senza prenotazioni per i vaccini foto

Lo annuncia Ats Insubria per cercare di favorire le somministrazioni con l'avvio della scuola. Il dettaglio.

Fino al 19 settembre il personale scolastico e gli studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni potranno accedere direttamente ai centri vaccinali senza appuntamento. La proroga è stata annunciata oggi da Ats Insubria ed è stata decisa per facilitare l’adesione alla campagna vaccinale e garantire un avvio in sicurezza dell’anno scolastico:”Si precisa, che rimane comunque valida la possibilità di accedere presso qualsiasi centro vaccinale tramite appuntamento da effettuare sul portale regionale con disponibilità garantita in 24/48 ore”, così la nota diffusa nel pomeriggio.

 

Con la ripartenza delle scuole, prevista per domani e gli obblighi in materia di certificazione verde per il personale scolastico, ATS Insubria ricorda che in caso di difficoltà nell’acquisizione del Green Pass, è a disposizione la procedura informatizzata per la raccolta delle segnalazioni. E’ possibile accedere direttamente dall’home page del sito istituzionale di ATS Insubria. Si verrà collegati ad un portale che guiderà l’utente nella soluzione della problematica. Qualora il cittadino non riesca a trovare una risposta esaustiva alla propria situazione, potrà compilare il form, corredato da tutta la documentazione necessaria, ed inviare la segnalazione. ATS Insubria, con un team dedicato composto da sei operatori e un coordinatore, prenderà in carico la richiesta che verrà gestita direttamente dall’Agenzia se di propria competenza o indirizzata ai livelli istituzionali superiori, a seguito di istruttoria conclusa positivamente. Verrà invece inviata una comunicazione direttamente dall’Agenzia, qualora la documentazione risultasse insufficiente.

 

Dal 5 agosto (data di apertura della piattaforma) all’ 8 settembre sono pervenute 4.868 segnalazioni. Circa 900 hanno riguardato cittadini con vaccinazione effettuata all’estero, circa 600 casi di guarigione. Per queste situazioni ATS Insubria ha provveduto ad elaborare ed emettere il codice per l’acquisizione del Green Pass. Altre 3.231 richieste (66%), a seguito di istruttoria conclusa positivamente, sono state inviate alla società ARIA di Regione Lombardia per i seguiti di competenza e 137 casi hanno richiesto ulteriori approfondimenti.