Quantcast

La polizia in soccorso ad un uomo in acqua: agenti insultati da un gruppo di giovani foto

Episodio di follia lo scorso fine settimana. Arrivano i soccorsi dalla Questura, tutti scappano. Due de nunciati, uno è minorenne.

Il paradosso è servito. Dopo essere intervenuti a prestare soccorso ad un 37enne finito in acqua – dopo aver bevuto un pò troppo in zona – ecco che la Polizia si ritrova nel centro della (inspiegabile) contestazione. E’ successo lo scorso fine settimana anche se i dettali si sono appresi solo in queste ore. L’episodio in viale Geno a Como, lì dove l’uomo non riusciva a tornare a riva da solo e dove è stato necessario fare entrare in acqua anche i pompieri per il suo recupero.

 

In zona sono state inviate alcune volanti della Questura per sedare gli animi. Un gruppo che ha accerchiato gli agenti  – con insulti assortiti e persino pare il tentativo di alzare le mani – sarebbe riuscito a fuggire, tutti tranne due ragazzi sono stati fermati, identificati e denunciati alla Procura di Como. Si tratta di ragazzo di 17 anni (competenza dei Minori a Milano) e una ragazza di 19, entrambi italiani e comaschi, ora chiamati a rispondere di resistenza, violenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale.

 

L’ennesimo episodio sconcertante di questi giorni a Como. L’altro è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì in piazza Volta: violenta aggressione ad un uomo da parte di un gruppo di ragazzini per derubarlo. Le immagini dell’aggressione sono state acquisite dalla Questura.

 

 

 

E dire che poche settimane prima un agente della POlstrada – link qui allegato – si era reso protagonista di un incredibiel salvataggio sempre in viale Geno di un ragazzo in difficoltà in acqua: lo aveva portato a riva dopo essersi tuffato in acqua durante il servizio.

Per lui – l’agente scelto Gianfranco Salemi – elogi ed apprezzamenti sul web e dai presenti. A pochi giorni di distanza questo orrendo episodio.