Quantcast

Como, 20 anni di carcere per violenza sessuale: la polizia lo scopre in un albergo del centro foto

La segnalazione arrivata nella notte. Immediati gli accertamenti, il giovane già trasferito al Bassone. Denunciato un amico

Blitz nella notte della Polizia dopo che sul portale schedine alloggiati della Questura cittadina è giunta la segnalazione di una persona da rintracciare che alloggiava in un Hotel di viale Roseelli a Como. Si tratta di Nicolae Cercel, nato il 18.08.1998 in Moldavia, ma cittadino rumeno. Giunte sul posto le Volanti, nella camera in cui l’uomo era alloggiato hanno trovato anche altri due cittadini rumeni, privi di documenti d’identificazione e che quindi sono stati condotti in questura per le procedure di identificazione.

 

Nicolea Cercel, sottoposto ai rilievi dattiloscopici, è risultato gravato da una pesante condanna: 20 anni di reclusione per il reato di violenza sessuale ai danni di una minorenne avvenuto nel 2016 nel suo paese di origine. Nella notte il moldavo è stato trasferito nel carc ere del Bassone in attesa dell’estradizione, procedura non facile nè veloce con questi paesi

 

Per quanto riguarda gli altri due cittadini fermati, uno di essi è stato denunciato per la violazione del reato di cui all’art. 10 Bis del D.lgs 286/98 in quanto irregolare sul territorio nazionale.