Quantcast

“Impressioni – Spettacoli per lasciare il segno” nella ex fabbrica Val Mulini

Donne e uomini che tornano ad occupare gli spazi abbandonati di una fabbrica comasca, è accaduto ieri per assistere allo spettacolo teatrale “Camillo Olivetti: alle radici di un sogno” di e con Laura Curino e Gabriele Vacis, il primo della rassegna Impressioni – Spettacoli per lasciare un segno, rassegna teatrale organizzata da AttivaMente e Intrecci Teatrali con il sostegno di Fondazione Cariplo e GENER-AZIONI.. Il luogo è la ex Tinto-Stamperia Val Mulini in Via dei Mulini 3 a Como.

Il partecipato spettacolo di ieri ha dato il via alla rassegna teatrale tra Como e Bisuschio, nata dall’unione delle competenze di Cooperativa AttivaMente e Intrecciteatrali,

Perché un festival teatrale? Risponde Jacopo Boschini, responsabile di Coop AttivaMente “Per fare cultura, certo. Ma anche, e soprattutto, per sperimentare. Per capire. Per mettersi in ascolto. Per sporcarsi un po’. “Impressioni” non è solo un festival. Ma è anche una serie di domande. Domande per noi molto importanti, rivolte in particolare modo alla fascia 11-16 anni, periodo molto delicato che necessita di essere più coinvolto e trovare una voce nel dibattito culturale contemporaneo”.

Gli spettacoli che si svolgeranno a Como, il prossimo l’8 settembre, proprio di Boschini, si intitola “Nel tuono, tra i lampi o nella pioggia”, si terranno presso L’Ex Tinto-Stamperia Val Mulini  contesto industriale al centro di un interessante processo di recupero e valorizzazione in chiave multifunzionale (abitativa, ma anche culturale e sociale).

Dice Andrea Gosetti, Presidente IntrecciTeatrali: “Ci siamo. Siamo pronti a ripartire, a creare, organizzare! In questo caso co-creare. Abbiamo fuso le nostre competenze, idee e professionalità con quelle di AttivaMente per dare vita a un nuovo festival. “Impressioni” è il titolo. “Spettacoli per lasciare il segno”, il sottotitolo. Questo perché non si tratta solamente di una rassegna, ma anche di una serie di domande e riflessioni da fare insieme dopo il periodo di pandemia. I nostri bisogni, ciò che ci rende davvero felici. La pre-adolescenza e l’amore, le emozioni, la famiglia (fatta di relazioni e dinamiche in movimento), l’ascolto, il gusto della vita e l’importanza delle piccole cose. Questioni per noi molto importanti.
Gli spettacoli vengono rappresentati sia a Bisuschio che a Como, in due luoghi che vogliono diventare occasione di incontro e relazione per giovani, adulti e famiglie e punto di riferimento per il nostro territorio.”

Impressioni – Spettacoli per lasciare un segno, rassegna teatrale organizzata da Cooperativa AttivaMente e Intrecciteatrali e Attivamente, con il sostegno di Fondazione Cariplo
Direzione Artistica di Andrea Gosetti
con il contributo di Comune di Bisuschio e Consorzio Abitare
Ingresso a pagamento, tramite piattaforma Eventbrite.

Calendario rassegna

Nel tuono, tra i lampi o nella pioggia
di e con: Jacopo Boschini
produzione: AttivaMente
Fra psicologia e teatro, Jacopo Boschini propone un percorso di consapevolezza
che tenta di avvicinarci ai nostri bisogni reali e a tutto ciò che ci rende davvero
felici. Partendo dalle parole del Macbeth
COMO 8 settembre

Storia di un no
di e con: Annalisa Arione e Dario De Falco
musiche di: Enrico Messina
produzione: Compagnia Arione de Falco
Dalla preadolescenza in avanti l’amore bussa alla nostra porta con un abito
nuovo. Questa emozione ci travolge senza preavviso e ci trova impreparati. È un
argomento di cui si parla troppo poco, eppure bisognerebbe farlo. Perché?
Perché un’adolescente su 20 racconta di essere stata aggredita fisicamente e/o
verbalmente dal proprio fidanzato. E in tre casi sul quattro, la ragazza perdona il
partner. Lo spettacolo nasce da un laboratorio condotto dagli attori della
compagnia con i ragazzi, per parlare insieme di emozioni, rispetto, parità e
stereotipi di genere.
BISUSCHIO (VA) 10 settembre
COMO 11 settembre

Due Destini
di Andrea Gosetti e Roberto Anglisani
con: Andrea Gosetti
musiche: Massimo Testa
produzione: Intrecci Teatrali
Una storia per tutta la famiglia che racconta la vicenda parallela di due nascite,
di due bambini, di due vite. Una nella nostra Europa, con i suoi problemi, certo,
ma anche le sue comodità, le sue conquiste sociali, i suoi diritti, e una in Africa, in
un villaggio dove manca tutto, dove “uno di noi” dopo pochi giorni
desidererebbe scapparsene con qualsiasi mezzo. Crescono, resistono, si
affacciano all’età adulta e conducono gli spettatori in un viaggio attraverso i due
mondi scoprendo cose che a volte si danno per scontate e facendo riaffiorare il
vero senso ed il vero gusto della vita.
COMO 15 settembre

Tre
di: Marta Abate e Michelangelo Frola
con: Simone Benelli, Francesco Fontana e Giulia Mattola
produzione: ScenaMadre e Gli Scarti
TRE desidera proporre una riflessione sul tema della famiglia. Tutte le famiglie
cercano di dare al mondo una certa immagine di loro stesse, oggi più che mai
con il massiccio utilizzo dei social network. Perché lo fanno?
Tutte le famiglie hanno una dimensione interiore, conscia e inconscia. Quanto
sono realmente libere di svilupparla senza condizionamenti esterni? Forse molto
meno di quello che pensano.
TRE racconta gli alti e bassi di una famiglia dei nostri giorni, con ironia,
disincanto e poesia. Una famiglia fatta di relazioni e dinamiche non sempre facili,
ma assolutamente necessarie. Una famiglia dove a volte ci si riesce ad ascoltare
e capire, a volte decisamente no.
COMO 17 settembre
BISUSCHIO 18 settembre

INFORMAZIONI
Inizio orario spettacoli: ore 21:00
location:
BISUSCHIO: Cortile Teatro San Giorgio, Via della Repubblica, 22
COMO: Ex Tinto-Stamperia Val Mulini, Via dei Mulini 3 (l’accesso avverrà da un’altra
parte… ti do appena possibile l’informazione)
INGRESSO A PAGAMENTO tramite piattaforma Eventbrite
per info:
AttivaMente
031 6871771 | info@coopattivamente.it
Intrecci Teatrali
intrecciteatrali@gmail.com | 331 319 3531