Quantcast

Villa Bernasconi aderisce alla campagna di Regione Lombardia

Più informazioni su

Villa Bernasconi aderisce all’iniziativa di Regione Lombardia “La cultura per la ripresa”, insieme ad Abbonamento Musei Lombardia e Valle d’Aosta. Dal 25 agosto al 12 settembre 2021 volontari, funzionari e operatori della Protezione civile potranno richiedere gratuitamente l’abbonamento per accedere per un anno ai Musei delle due Regioni aderenti al progetto, fra cui Villa Bernasconi a Cernobbio.

Attraverso un modulo online disponibile sul sito www.lombardia.abbonamentomusei.it sarà possibile richiedere la tessera, da ritirare presso un Museo prescelto in occasione della prima visita, dopo aver ricevuto le indicazioni da parte del Circuito. Oltre alla tessera verrà consegnato il libretto con tutti i musei visitabili con l’Abbonamento e uno sconto speciale per poterne acquistare un altro per un amico o un familiare.

Sono tanti i musei nella zona comasca e lecchese presenti nel circuito oltre a Villa Bernasconi: Il Museo Didattico della Seta di Como, il Museo del ciclismo Madonna del Ghisallo, Villa Carlotta a Tremezzo, Palazzo delle Paure a Lecco e Villa Monastero a Varenna…

Un’ottima occasione per organizzare una gita sul territorio alla scoperta di luoghi significativi per la cultura locale, dove lasciarsi stupire ammirando opere d’arte, architetture uniche nell’incantevole scenario del Lago di Como.

Villa Bernasconi è la “casa che parla”, un esempio di architettura liberty che ospita un museo innovativo, interattivo ed emozionante, dove è proprio la villa stessa che attraverso varie installazioni, ricordi e testimonianze racconta in prima persona la storia di Davide Bernasconi, imprenditore serico proprietario delle Tessiture Seriche Bernasconi di Cernobbio. La Villa, voluta agli inizi del 1900, era la casa di famiglia dell’ingegnere; si trova nel centro di un’area che un tempo era una vera e propria cittadella industriale all’avanguardia. Attraverso l’esperienza museale sarà possibile scoprire tante storie e ammirare da vicino i decori architettonici tipici dello stile liberty, in questo caso legati al mondo della seta. Fra bachi, farfalle, dolci ricordi e un tavolo e una cassettiera parlanti, è facile rimanere a bocca aperta!

Maggiori informazioni sul sito www.lombardia.abbonamentomusei.it oppure contattando laculturaperlaripresa@abbonamentomusei.it – +39 340 281 2229 (anche WhatsApp).

Più informazioni su