Quantcast

Camillo Olivetti, la sua storia in uno spettacolo teatrale

Sabato 4 settembre, presso la ex Tinto-Stamperia Val Mulini, sarà messo in scena "Camillo Olivetti: alle radici di un sogno", con Laura Curini

Sabato 4 settembre, alle ore 19.30, presso la ex Tinto-Stamperia Val Mulini in Via dei Mulini 3 a Como, sarà messo in scena lo spettacolo teatrale dal titolo “Camillo Olivetti: alle radici di un sogno” di e con Laura Curino e Gabriele Vacis, prodotto da Associazione Culturale Muse – Fondazione Teatro Stabile Torino, inserito nell’ambito di Impressioni – Spettacoli per lasciare un segno, rassegna teatrale organizzata da AttivaMente e Intrecci Teatrali con il sostegno di Fondazione Cariplo e GENER-AZIONI. Lo spettacolo narra la storia di Camillo, il pioniere, l’inventore, l’anticonformista capriccioso e geniale che fonda, agli inizi del Novecento, la prima fabbrica italiana di macchine per scrivere. Il racconto, vero ed epico di un’avventura, e in quanto tale avvincente, pieno di colpi di scena, di prove da superare, di lotte, di amori, di eroi.

Camillo Olivetti spettacolo teatrale

Dismessa da anni, la ex Tinto-Stamperia Val Mulini, che per molti è stato simbolo di abbandono e di “spreco”, di risorse, di territorio, di energie, oggi è diventata un’occasione di impegno e di rigenerazione urbana, nata dall’intuizione di Confcooperative Insubria e la collaborazione dei proprietari del comparto, la famiglia Cannavale, coordinata dal Consorzio Abitare con la partecipazione di una ricca cordata di realtà del territorio: Collettivo CoCo, Cooperativa AttivaMente, Cooperativa Il Seme, Piramide Engineering, NOWA Engineering e Lambienteinvita Onlus. Le iniziative in programma si svolgono nel corpo sud del comparto industriale, con ingresso pedonale dalla Val Mulini. A pochi decine di metri c’è l’Autosilo comunale Valmulini. L’accesso pedonale è ugualmente possibile da Piazzale Montesanto, davanti alle Caserme, lungo la sponda del Fiume Aperto.

Ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria su eventbrite. Si ricorda inoltre che, dal 6 agosto, secondo quanto stabilito dal D.L. 23 luglio 2021 n. 105, per poter assistere agli spettacoli è necessario essere in possesso di Green pass.

Fino al 30 settembre, inoltre, sarà possibile visitare la mostra fotografica di Gin Angri dal titolo “Sotto il ponte”.