Quantcast

Lac Sublime tra fine agosto e settembre contina la sua sinfonia lariana

Lac Sublime, abbiamo imparato a chiamare così il Lario “cantato” dal Festival di Bellagio e del Lago di Como che quest’anno ha scelto di titolare titolare  l’intero ciclo 2021 di eventi sulle sponde del Lac Sublime. Eventi che non finiscono con agosto, anzi, con I Suoni del Lario a Magreglio e i concerti di Albe e tramonti nel lecchese è una sinfonia quattro stagioni che si allunga oltre i confini di un’estate speciale, segnata dalla voglia di ripartire, tornando a incontrarsi anche nell’abbraccio della musica. E avrebbe toccato, in questi giorni, anche Blevio con la novità del Festival Casta Diva, purtroppo rimandato al 2022 per gli eventi alluvionali di fine luglio che hanno colpito duramente il paese rivierasco.

Il palinsesto di Lac Sublime, progetto culturale pensato dalla musicista milanese Rossella Spinosa, in sinergia con la X Edizione del Festival di Bellagio e del lago di Como, prosegue fra i monti del triangolo lariano con due rassegne, lanciando un’ideale staffetta in musica con il grande appuntamento che in autunno porterà Como a celebrare i 700 anni di Dante. Fino a fine mese continuano gli appuntamenti con I suoni del Lario, in calendario, en plein air, ogni giorno alle 12, a Magreglio nel parco della Madonna del Ghisallo e del Museo del Ciclismo, mentre, sulla sponda lecchese, prosegue fino al 9 ottobre Albe e Tramonti, con concerti fra Perledo, Olgiate Molgora, Civate e Valmadrera.

 

I SUONI DEL LARIO

Un balcone naturale sulle emozioni: questo è lo spazio che separa la chiesa della Madonna del Ghisallo dal Museo del Ciclismo ed è questo luogo a farsi anche palcoscenico per il gran finale di questi mezzogiorno in musica che hanno allietato il mese di agosto.

Sabato 28 agosto e domenica 29 agosto alle 12 Martina Boschetti e Alessandro Polisi propongono un dialogo fra i loro violini. Il programma di sabato prevede il Duetto op.70 n°1 di Wolfang Amadeus Mozart, le Invenzioni di Johann Sebastian Bach BWV 775 e 779, la Sonata per due violini Op.3 n°1 di Jean Marie Leclair e la Sonata 1 di Georg Philipp Telemann TWV 42.

Domenica 29, ancora spazio a Telemann con la Sonata TWV 40, il doppio concerto di BWV 1043 e l’Invenzione BWV 781 di Bach.

Lunedì 30 agosto, alle 12, Edoardo Lega al clarinetto basso propone la Seconda suite di Bach in re minore e due grandi soli d’orchestra, uno da Emma di Antiochia di Saverio Mercadante e uno da Maria de Rudenz di Gaetano Donizetti.

Martedì 31 agosto, l’ultimo appuntamento, sempre alle 12, porta la firma del Duo Ispiratio. Ucraina e Spagna si incontrano grazie al violino e al violoncello di Alexander Zymbrovsky e Sofia Villanueva su musiche di Mozart, Georg Friedrich Haendel, Jean Sibelius e Nicolò Paganini.

 

ALBE E TRAMONTI

Nulla ora sine musica: parafrasando gli antichi, è sempre l’ora di un concerto. Così la sponda lecchese del Lario ha puntato su alba e crepuscolo per cominciare o concludere bene e in armonia le giornate liete delle vacanze. La rassegna Albe e Tramonti prosegue fino all’autunno e si concentra, in questa fase, su appuntamenti serali, sempre alle 21, per congedarsi in musica dalle fatiche quotidiane.

Il 23 settembre appuntamento a Perledo per celebrare la forza e la tempra degli Alpini con un recital per flauto solo con la partecipazione della flautista tedesca Birgit Nolte ad interpretare musiche di Marin Marais, Friedrich Kuhlau, Call e Mercadante.

Il 25 settembre il chiostro del centro Fatebenefratelli di Valmadrera propone un appuntamento con il violino di Gaspare Raule e la fisarmonica di Matteo Valtolina e musiche di Paganini, Pablo de Sarasate e Bela Bartók.

Il 26 settembre ad Olgiate Molgora sarà la frazione di volta di Mondonico ad ospitare la clavicembalista Paola Barbieri, con musiche di Bach e Telemann.

Il 9 ottobre a Civate, il chiostro della fondazione del Cieco ospita l’esibizione del progetto del Laboratorio Lirico della Scuola Civica di Musica di Bellagio.

 

DANTE A COMO

In autunno Como si appresta a celebrare Dante con una serie di eventi anche multidisciplinari e tecnologici. La Divina Commedia diviene una clip, anzi 100 clip, una per ogni canto delle tre cantiche del poema. A firmare ogni “quadro” in musica artisti in azione in diversi luoghi della città, per una special collection che confluirà, gratis ed online, in unico Dvd edito da Sconfinarte. Concerti ed eventi porteranno in città i migliori compositori del panorama italiano a cimentarsi con il Sommo Poeta anche il 28 ottobre con Dante 21, un progetto di Quartetto Indaco con 34 nuove composizioni dantesche affidate alla compagine, mentre il 24 novembre tocca al cinema muto rimusicato da Rossella Spinosa celebrare l’Alighieri con l’esecuzione live di La Mirabile Visione.

 

Intanto è un arrivederci a Blevio nel 2022, come scriviamo in aperura. Rimandata la prima edizione del festival Casta Diva, pensato, in sinergia con un concorso lirico internazionale, proprio per giovani talenti della musica in un omaggio a Giuditta Pasta. Lei tanto amò le sponde di questo scorcio di Lario, flagellato poche settimane fa da forti eventi alluvionali.  “Siamo vicini a tutte le località colpite e determinati a ripartire più forti il prossimo anno grazie alla forza ispiratrice che la musica sa infondere”, spiega Alessandro Calcagnile, ideatore e direttore musicale della rassegna, ricordando la raccolta fondi destinata alle famiglie sfollate della zona. Per contribuire :  www.comune.blevio.co.it/c013026/po/mostra_news.php?id=1041&area=H.

I dettagli degli appuntamenti sono su www.lakecomo.events. Agli eventi si accede con green pass: tutti gli appuntamenti, gratuiti e in presenza, vanno prenotati obbligatoriamente via mail su prenotazioni@lakecomo.events.