Quantcast

Visite ancora vietate in ospedale, lo sfogo della figlia:”Un regolamento crudele, non è giusto” foto

Ci scrive in redazione:"Ora che siamo vaccinati non riusciamo ad entrare: che crudeltà!" - Il suo racconto di questi giorni difficili.

Tra le tante mail in redazione anche quella della nostra lettrice Rosanna Moretto di Lipomo. La riportiamo integralmente nel rispettare il suo pensiero sulla sofferenza che lei – ed altre persone nelle sue condizioni – sta vivendo in questi giorni con la mamma ricoverata in ospedale (al Valduce in questo caso) ed un regolamento severo ma ancora legato alla situazione pandemica che ancora vieta l’ingresso dei parenti per le visite. L’esigenza di preservare chi è degente da una parte, il dramma umano dall’altra con il desiderio di stare vicino a chi è solo e sofferente.

 

Ecco la lettera di Rosanna in redazione a CiaoComo

 

Terzo giorno mamma! 

E io sono ancora dietro a questa maledetta porta che mi separa da te .

Un medico costernato mi dice che il tuo quadro clinico è molto grave, ma quel medico non mi permette di oltrepassare quella porta che mi separa da te perché un regolamento lo vieta ! 

Mamma che crudeltà ! 

Che fine hanno fatto i valori della vita ?

Adesso che siamo vaccinati e super protetti , non va bene nemmeno così !

Tu mamma che hai portato in grembo 10 figli ti ritrovi sola nel momento esatto in cui per una volta nella vita hai bisogno di noi ! 

Non è giusto !

Mamma non ti abbiamo abbandonata !

Tu non lo sai ma noi siamo qui fuori , sono loro che non ci fanno entrare , è un crudele regolamento che ce lo impedisce!

Mamma vorrei tanto tenere le tue mani fragili nelle mie e stringerle delicatamente come facevi tu quando ero bambina .

Nessuna madre , nessun padre , nessun proprio caro deve essere lasciato solo nella sofferenza! 

Starò qua fuori mamma non preoccuparti!

Fosse l’ultima cosa che farò ti porterò a casa , ti farò curare a casa, nella tua casa dove hai condiviso una vita con noi !

Sarai circondata da tutti i tuoi figli , i tuoi nipoti , i tuoi vicini.

Mamma ti voglio bene , Rosanna

 

QUESTO IL DECRETO IN VIGORE DA POCHI GIORNI IN ITALIA

Da oggi via libera delle Aziende sanitarie all’accesso con Green Pass nei reparti ospedalieri per far visita ai parenti ricoverati. Entra, infatti, in vigore il dl 105 del 23 luglio, che completa gli ambiti di applicazione del certificato verde, integrando il precedente decreto del 17 giugno 2021, che prevedeva già la possibilità di “permanere nelle sale d’attesa dei dipartimenti d’emergenza e accettazione e dei reparti di pronto soccorso”.

 

 

Ovviamente l’invito ad una possibile replica è aperto anche alla direzione dell’ospedale Valduce se volesse intervenire. Da parte nostra lo ripetiamo: questa è la lettera di una figlia turbata e che teme di non poter rivedere la mamma dopo un peggioramento in questi giorni del suo quadro clinico. Una situazione simile a quella del primo e dei successivi Lockdown anche se ora – come spiega la nostra lettrice – c’è il vaccino fatto a dare una garanzia ulteriore. Nessun giudizio, solo un dato di cronaca.