Quantcast

Voglia di STRATOSERICA, la fruit beer di Como con more di gelso foto

Più informazioni su

Cosa succede quando creatività, tradizione e voglia di estate si incontrano? Nasce una birra stratosferica, o meglio, la Statoserica. È questo infatti il nome del nuovo prodotto in edizione limitata di Lario Beer, marchio nato in piena pandemia a novembre dell’anno scorso dalla sapienza artigianale del pluripremiato Birrificio Bi-Du di Olgiate Comasco e dal genio creativo di Andrea Spinelli, fotografo, videomaker, chef per passione e ideatore del foodtruck gourmet Giro in Giro. E dopo lo straordinario successo delle prime due birre, Lario e Lac e il progetto della Capsule Collection in edizione limitata realizzata in collaborazione con la Tessitura Taiana Virgilio, ecco una nuova dichiarazione d’amore per il territorio lariano declinata attraverso la sua storia e la sua vocazione serica partendo da uno dei suoi simboli: il gelso.

lario beer

In questa fruit beer abbiamo voluto condensare la mission del nostro progetto: creare una birra con un’impronta lariana, dall’immagine iconica e dal gusto peculiare – spiega Spinelli – il mastro birraio Beppe Vento ha elaborato una ricetta unica, equilibrata in tutto ma con una nota peculiare e raffinata data dalle more del gelso. È una birra fresca e beverina che convince al primo sorso e ti conquista all’ultimo

Infatti, caratteristica di questa fruit beer chiara (4,5% ad alta fermentazione) – prosegue – è l’utilizzo di more bianche del gelso che vengono aggiunte durante la fermentazione primaria in tino di acciaio, finita la quale la birra viene trasferita e lasciata maturare, in un altro tino di acciaio, per poi essere confezionata e rifermentata in bottiglia”.

E per gli amanti del bello – oltre che della buona birra – anche questa bottiglia sarà caratterizzata come le precedenti da un’etichetta in puro stile Lario Beer ispirata alle locandine pubblicitarie anni ’50 del lago di Como rivisitate in chiave fresca e moderna, con lo skyline della città su cui spicca l’installazione Life Electric di Daniel Libeskind.

E’ la nostra cifra stilistica – aggiunge Spinelli – dare un’immagine del territorio non stereotipata o puramente vintage ma giocare sempre con elementi contemporanei, per sottolineare l’unicità di un luogo che riesce sempre a stupire e ad affascinare, come le nostre birre”.

Più informazioni su