Quantcast

Como, lo tira fuori dal lago mentre sta annegando: tanti elogi per l’agente della Stradale foto

Gianfranco Salemi si getta nel lago dopo l'allarme lanciato dagli amici del 18enne. E' in condizioni molto critiche in ospedale a Lecco

E’ ancora in gravi condizioni, in ospedale a Lecco, il ragazzo 18enne – di origine tunisina e residente in provincia di Monza Brianza – che ieri nel primo pomeriggio si è tuffato nel lago in zona viale Geno, vicino alla passeggiata Ramelli. E subito si è sentito male finendo sott0 acqua. Con lui anche tre amici, tutti minorenni, che hanno subito dato l’allarme.

Provvidenziale (vedi precedente lancio qui sopra) l’intervento di un agente della Polstrada di Como, in transito con l’auto in quel momento. L’agente scelto Gianfranco Salemi (nella foto sopra) si è subito gettato in acqua per poterlo salvare. Ce l’ha fatta, il poliziotto, non senza difficoltà: lo ha riportato a riva e poi affidato alle cure dei sanitari del 118, nel frattempo allertati dal collega rimasto in auto. Un intervento davanti a tante persone, attonite.

 

L’agente Salemi era di turno in quel momento quando ha visto gli amici del ragazzo 18enne sbracciarsi davanti alla passeggiata. Ed ha subito deciso di intervenire gettandosi in acqua. Ora apprensione per le sorti del 18enne che è stato portato via in eliambulanza e ricoverato a Lecco. Il quadro clinico definito critico dai sanitari. Nel frattempo, sui social in particolare, fioccano elogi e consensi per il gesto del poliziotto della Stradale di Como che non ha esitato un attimo per cercare di salvare il ragazzo.

In posto, oltre alla pattuglia della polizia ed i colleghi della Volante, il personale del 118 ed i vigili del fuoco.