Quantcast

Cessione del quinto dello stipendio: come funziona e come richiederlo

Al giorno d’oggi vi sono diverse possibilità attraverso le quali un soggetto può ottenere un capitale a titolo di prestito per compiere delle spese straordinarie, restituendo a rate l’importo totale del prestito e degli interessi maturati. Tra le tante tipologie di prestito troviamo quello con cessione del quinto dello stipendio. Attraverso tale strumento il rimborso del capitale viene effettuato a rate che sono detratte direttamente dallo stipendio nella misura di un quinto del totale. Quando si richiede un prestito con cessione del quinto non è necessario specificare i motivi per i quali viene richiesto il prestito, a differenza dei normali finanziamenti. Online puoi effettuare un calcolo della cessione del quinto per valutare la possibilità di richiedere il finanziamento.

 

Requisiti per richiedere il prestito con cessione del quinto

 

Il prestito con cessione del quinto si rivolge a tutti i lavoratori, sia pubblici che privati, anche a tempo determinato e ai pensionati. In particolari per i lavoratori a tempo determinato è necessario che l’estinzione del debito sia programmata entro la scadenza del contratto di lavoro. Oltre ai requisiti da parte del soggetto richiedente è necessario che anche il datore di lavoro soddisfi determinati standard. Innanzi tutto deve dimostrare una certa solidità economica, in base al fatturato, e deve avere almeno sedici dipendenti. Questi requisiti servono a far si che l’erogatore del prestito possa avere sufficienti garanzie di restituzione delle somme concesse a titolo di prestito.

 

Come richiedere il prestito con cessione del quinto

 

Per richiedere il prestito con cessione del quinto è necessario presentare i documenti personali, carta d’identità e tessera sanitaria, e la documentazione relativa al posto di lavoro che indichi la situazione reddituale, come ad esempio la busta paga e l’importo del TFR maturato fino a quel momento. Per i pensionati invece è necessario presentare il cedolino della pensione.

Successivamente il richiedente del prestito dovrà sottoscrivere una delega per autorizzare il proprio datore di lavoro a trasmettere direttamente al concedente del credito la trattenuta effettuata dallo stipendio.

 

Come comprendere la portata degli interessi: TAN e TAEG

 

Per quanto riguarda i prestiti generici, quindi anche per quello con cessione del quinto, i principali indicatori dei costi di rimborso del prestito sono TAN e TAEG. TAN (tasso annuale nominale) esprime in percentuale gli interessi sull’importo ricevuto, mentre TAEG (Tasso annuale effettivo globale) esprime in percentuale l’importo totale delle spese relative al finanziamento, non solo interessi. Più bassi sono questi due rapporti, più conveniente è il prestito.

 

Conviene richiedere un prestito con cessione del quinto

 

Il prestito con cessione del quinto dello stipendio ha diversi vantaggi sottostanti. Innanzi tutto può essere richiesto anche dai soggetti considerati cattivi pagatori poiché il rimborso del finanziamento è garantito dal fatto che sarà direttamente il datore di lavoro ad effettuare la trattenuta sullo stipendio e del pagamento, di conseguenza tale tipo di pagamento pone maggiori garanzie per l’istituto di credito con cessionario del prestito. Proprio per questi motivi gli istituti di credito sono soliti elargire tali tipologie di prestiti con maggiore facilità, ed anche l’iter per la concessione è generalmente più veloce rispetto ai prestiti tradizionali.