Quantcast

Villa Olmo: Fabrice Quagliotti regala un grande spettacolo a Como foto

Fabrice Pascal Quagliotti, storico tastierista dei Rockets, da anni residente a Como farà un regalo a tutti i concittadini con un concerto gratuito domenica 8 agosto (biglietto a 1 euro). Il musicista, compositore e produttore, porta sul palcoscenico di Villa Olmo, per la prima volta in concerto, “Parallel Worlds”, il suo album da solista. Scritto nel lookdown e registrato sul finire dello scorso anno, “Parallel Worlds” è un disco strumentale dalle ispirazioni cinematografiche che Fabrice ha dedicato a Ennio Morricone.

fabrice quagliotti parallel worlds

Un disco nello stile del tastierista della storica band francese che ha inventato lo Space Rock  anche se qui, Quagliotti, apre uno stargate che lo proietta  ‘mondi paralleli’ della sua inclinazione artistica. “Avevo in mente un progetto solista da 4 o 5 anni  – racconta Fabrice – si è concluso il ciclo discografico dei Rockets e mi sono sentito autorizzato a farlo. È un album solo strumentale: siccome ho la passione del cinema, ho realizzato 14 brani che possono essere anche colonne sonore. Sono partito da un’idea e poi ho fatto la musica per quell’idea”. Ogni brano è una storia a sé, quella del primo uomo sulla Luna, quella di David Bowie e tante altre in quella che potrebbe essere la colonna sonora del 21° secolo.

Di particolare rilievo nella realizzazione  è stata la collaborazione con il compositore ed amico francese Frederick Rousseau già collaboratore di Jean-Michel Jarre  e di Vangelis  nelle colonne sonore di Blade Runner e Alexander per Oliver Stone.

fabrice quagliotti

Per portare sul palcoscenico un album così speciale, Quagliotti suonerà una straordinaria gamma di sintetizzatori e un pianoforte a coda, dando vita a un viaggio unico e ricco di atmosfera, attraversando un universo di suoni e giochi di luci laser,  una notte di pura magia in un luogo, il lago di Como, dove l’artista francese vive da oltre trent’anni.

Abbiamo incontrato Fabrice Pascal Quagliotti durante le prove dello spettacolo nei giorni scorsi. Ecco come ci ha raccontato i suoi “Parallel Worlds”

 

Fabrice Pascal Quagliotti è nato a Parigi e dal 1977 è membro dei Rockets, band capostipite dello Space Rock che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo con album come “Plasteroid” e “Galaxy”. A 13 anni comincia a studiare organo classico presso il prestigioso Conservatorio di Parigi e in seguito prende lezioni di pianoforte dal maestro russo Yuri Postar.

Oggi Fabrice è conosciuto come uno dei più grandi intenditori di synth: partito con un MiniMoog Model D, ha ben presto aggiunto alla sua collezione un Hammond L122, un Fender Rhodes, un Arp Odyssey, un Moog Modular, un Yamaha CS-80 e praticamente ogni altro sintetizzatore mai prodotto. Il nuovo progetto solista si affianca ai costanti tour con i Rockets.

Domenica 8 agosto 2021 – ore 21.00
FABRICE PASCAL QUAGLIOTTI IN CONCERTO PARALLEL WORLDS

organizzato da INTERMEZZO

Parco di Villa Olmo  Como

BIGLIETTI
1€

Per acquistare i biglietti https://biglietteria.aslico.org/application.aspx?id=350

oppure il giorno stesso del concerto al botteghino di Villa Olmo a partire dalle ore 17

 

ATTENZIONE: dal 6 agosto, secondo quanto stabilito dal D.L. 23 luglio 2021 n. 105 relativo a “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, l’accesso al Villa Olmo Festival per poter assistere agli spettacoli sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass.
La Certificazione verde COVID-19 attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale);
  • essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore;
  • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

La verifica del Green Pass sarà effettuata all’ingresso del Parco di Villa Olmo dal personale di sala, si chiede la cortesia di arrivare all’ingresso già muniti di QR code (digitale o cartaceo), un documento d’identità in corso di validità e biglietto dello spettacolo.
Coloro che non fossero in possesso anche solo di uno dei due documenti non potranno accedere.
I bambini sotto i 12 anni sono esentati dalla certificazione verde Covid-19.
Si ricorda che rimane l’obbligo dell’uso della mascherina e il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.