Quantcast

Tre colpi al cuore. Ore 10:25 2 agosto 1980 Bologna, 2021 Como foto segui la diretta

Sono passati 41 anni dal 2 agosto 1980 quando un attentato terroristico alla stazione centrale di Bologna provocò 85 morti e oltre 200 feriti. Era un sabato d’agosto, primo giorno di ferie e la stazione era affollata di persone, tra queste anche una famiglia comasca: Anna Maria Bosio, 28 anni, Carlo Mauri, 32 anni, e Luca Mauri, 6 anni. Erano arrivati alla stazione centrale di Bologna poco prima delle 10:25 ora dell’esplosione che li uccise.

Ogni anno gli amici della famiglia Mauri li ricordano e con loro tutte le vittime di quella strage calcolato per ottenere, in un sol colpo, il maggior numero di vittime. L’esplosione fu così violenta che distrusse gran parte dell’edificio, i mezzi ferroviari, i veicoli sul piazzale e le persone che attendevano i treni nella Sala d’aspetto di Seconda Classe. Un disastro. Alcuni degli assassini sono stati condannati, ma per altri è ancora in corso il processo anche se i (presunti) colpevoli sono stati individuati da indagini complesse. Il cammino della giustizia è stato lungo, accidentato e ancora non concluso.

 

spari del cannone oggi a brunate cerimonia con monizza ed autorità presenti

 

Per questo, a Como, da quel lontano 1980, si continua ogni anno a ricordare Carlo, Anna e Luca e tutte le altre che hanno perso la vita in un istante; in un colpo. Quest’anno la città ricorderà con tre colpi dal Cannone della Funicolare Como–Brunate lunedì 2 agosto alle 10:25.  Tre colpi che evocano anche le altre migliaia di feriti e di morti: in Italia e nel mondo, tre colpi che scuotono la nostra memoria e sconquassano i nostri sentimenti: per non dimenticare.

Le comunità di Como, con Brunate, Lipomo e Cernobbio si fermeranno un istante alle ore 10:25 ascoltando tre colpi di cannone; suoni potenti che vogliono essere tuttavia di pace; che vogliono ricordare Carlo, Anna e Luca e tutte le vittime delle violenze, del terrorismo, dello stragismo, delle guerre, dell’intolleranza…Tutti possono fermarsi un attimo per la strada; aprire le finestre; restare in silenzio per pochi attimi: tre colpi di cannone durano molto meno dell’esplosione di una bomba.

Sul profilo facebook di Ciaocomo la diretta del momento celebrativo 

 

Tre colpi al cuore Ore 10:25 2 agosto 1980 Bologna, 2021 Como

L’evento è stato reso possibile dalla disponibilità di ATM Funicolare Como Brunate e degli addetti al servizio.

Collaborazione
ATM Funicolare Como Brunate

Patrocinio: Provincia di Como, Comune di Como, Comune di Lipomo, Comune di Cernobbio, Comune di Brunate

Ideazione: NodoLibri

Collaborazione: CiaoComoRadio, Università Popolare Como Auser, Memoria e verità

 

Anche il Comune di Como partecipa alla commemorazione dei tragici fatti del 2 agosto 1980.  Lunedì mattina l’amministrazione comunale poserà una composizione di fiori con il nastro tricolore sulla tomba della famiglia Mauri al cimitero monumentale, a nome di tutta la città e stringendosi intorno a tutte le famiglie alle quali l’attentato ha cambiato la vita. Il consigliere comunale Luca Biondi, accompagnato dal gonfalone, parteciperà in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Como alla Giornata in memoria delle Vittime di tutte le Stragi a Bologna, promossa dall’Associazione Familiari Vittime della Strage del 2 Agosto e dal Comitato di Solidarietà alle Vittime delle Stragi. Il corteo partirà da piazza Nettuno con arrivo alla Stazione Centrale, dove alle 10,25, l’ora in cui esplose l’ordigno che provocò la tragedia, si sentirà un triplice fischio del treno e verrà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime. La manifestazione è pensata per mantenere vivo il ricordo di quel giorno drammatico anche a distanza di tanti anni, restando al fianco dei familiari con solidarietà e affetto per chiedere verità e completa giustizia.