Quantcast

LakeComo Music Festival: Andrea Bacchetti suona Bach in streaming da Villa Vigoni

Il LakeComo Music International Festival per la prima volta propone un concerto nell’affascinante Villa Vigoni a Loveno di Menaggio e lo fa in modalità anomala: lo streaming video. O meglio, l’espediente degli eventi a distanza è stato ampiamente usato dall’Associazione Amadeus, organizzatrice del festival, durante i lockdown, ma, ora che i concerti in presenza sono di nuovo possibili, l’idea di parteciparvi attraverso lo schermo di un pc o smartphone è strana però il programma è di grande livello con il pianista Andrea Bacchetti che eseguirà alcuni dei brani più famosi di Johann Sebastian Bach.

Bacchetti è stato un enfant prodige del pianoforte, il suo debutto a soli 11 anni con i Solisti Veneti per non fermarsi più alternando la formazione con le esibizioni, soliste e con orchestre, in tutto il mondo divenendo uno dei musicisti italiani più conosciuti negli ambienti della musica classica. Il grande pubblico, invece, l’ha conosciuto in una veste inedita, e un po’ stramba, grazie alle trasmissioni di Piero Chiambretti. Bach è la sua passione Io vivo con Bach da sempre dice, Al mattino è un po’ come la colazione. Non riesco a partire se prima non me ne sono fatto una buona scorta. 

 

venerdì 30 luglio ore 17.30

Andrea Bacchetti al pianoforte

evento in streaming gratuito da Villa Vigoni a Menaggio.

Streaming link: facebook.com/amadeusarteeventi

 

Programma del concerto:

Johann Sebastian Bach: 

Clavicembalo ben temperato vol. 2 n. 19- 24 (BWV 888-893)

Suite Francese BWV 816

 

BIOGRAFIE 

Nato nel 1977  Andrea Bacchetti ha raccolto, ancora giovanissimo, i consigli di Karajan, Magaloff, Berio, Horszowski, Siciliani affacciandosi presto alla concertistica di alto profilo. Da allora suona più volte in Festival Internazionali – Lucerna, Salisburgo, Belgrado, Santander, Tolosa (Piano aux Jacobins), Lugano, Sapporo, Brescia e Bergamo, Bologna, La Roque d’Anteron (Radio France), Milano (MI.TO), La Coruña (Festival Mozart), Bruxelles (Hulencourt Festival) Pesaro, Cervo, San Pietroburgo (Palaces Festival), Bellinzona, Ravenna, Ravello, Santiago de Compostela (cicle de Piano A. Brage), Varsavia (Beethoven Festival), Parigi (La Serre d’Auteil), Bad Worishofen, Spoleto, Husum, Murten Classics Città del Guatemala (Bravissimo Festival) – e presso prestigiosi centri musicali – Konzerthaus (Berlino); Salle Pleyel, Salle Gaveau ciclo piano 4  (Parigi); Rudolfinum Dvorak Hall (Praga); Teatro Coliseo (Buenos Aires); Rachmaninoff Saal per la Moscow State Philharmonic Society (Mosca); Arts Center, Kuhmo e Lotte Concert Hall (Seoul); Auditorium Nacional de España (ciclo di Scherzo e CNDM), Teatro Real, Fundación March (Madrid); Fundação Gulbenkian (Lisbona); Hamarikyu Asahi Hall, Toppan Hall e Musashino Concert Hall, Bunka Kaikan (Tokyo); De Warande (Anversa); Sociedad Filarmonica (Lima); Mozarteum Brasileiro e Cultura Artistica (São Paulo); Parco della Musica (Roma); Zentrum Paul Klee (Berna); Casa della Musica (Quito); Gewandthaus (Lipsia).

In Italia è ospite delle maggiori orchestre ed enti lirici, e di tutte le più importanti associazioni concertistiche. All’estero ha lavorato con numerose orchestre – Lucerne Festival Strings, Camerata Salzburg e Salzburg Chamber Soloists, RTVE Madrid, Sinfónica de Asturia, Oviedo, OSCYL, Valladolid; ORF, Vienna, MDR Lipsia, Kyoto Simphony Orchestra, Sinfonica di Tenerife, SWKO Pforzheim, Filarmonica della Scala, OSI Lugano, Sinfonica del Estado de Mexico, RTL Lubiana, Cappella Istropolitana, Bratislava, Russian Chamber Philarmonic St. Petersburg, Dubrovnik Symphony Orchestra, Philarmonique de Nice et de Cannes, Prague Chamber Orchestra, ORF Vienna, Philarmonie der Nationen, Amburgo, Enesco Philarmonic di Bucarest, e con direttori come Bellugi, Guidarini, Venzago, Luisi, Zedda, Manacorda, Panni, Petitgirard, Burybayev, Pehlivanian, Grazioli, Sanguineti, Toyama, Urbansky, Gullberg Jensen, Nanut, Lü-Ja, Justus Frantz, Baungartner, Valdes, Renes, Goldstein, Bender, Bisanti, Ceccato – solo per citarne alcuni.

Incide per Sony Classical e fra la sua ampia discografia sono da ricordare il SACD con le sonate di Cherubini (Penguin Guide UK Rosette 2010) e “The Scarlatti Restored Manuscript” (RCA Red Seal) vincitore dell’ICMA 2014 nella categoria “Baroque Instrumental”. Di Bach le “Invenzioni e Sinfonie” (CD del mese, settembre 2009, “BBC Music Magazine”), “The Italian Bach” (CD del mese, maggio 2014, “Record Geijutsu”) e “Keyboard Concertos BWV 1052 – 1058” con l’Orchestra Nazionale della RAI (CD del mese, maggio 2016 “Musica”).

Si dedica con passione alla musica da camera; proficue le collaborazioni con partner come R. Filippini, Prazak Quartet, Maxence Larrieu, Quartetto d’Archi e Strumentisti della Scala, Quartetto di Cremona, Quatour Ysaye, Sestetto Stradivari dell’Accademia di Santa Cecilia, Antonella Ruggero. Compositori come Vacchi, Boccadoro, Del Corno – fra gli altri – gli hanno dedicato brani.

Nelle ultime stagioni ha tenuto concerti in Giappone, Spagna, Messico, Cuba, Corea, Svizzera, Polonia, Lussemburgo, Belgio, Russia e in quella in corso sono previste tournèe in Sud America, Egitto e Cina, oltre che concerti con l’Orchestra Haydn di Bolzano.

 

PROSSIMI CONCERTI IN PROGRAMMA PER IL LAKECOMO INTERNATIONAL MUSIC FESTIVAL

06/08/2021 – 18:30 Gianmaria Melis (violino), Fabio Furia (bandoneon) – Villa Carlotta, Tremezzina
13/08/2021 – 18:30 Costantino Catena (pianoforte) – Villa Carlotta, Tremezzina
20/08/2021 – 17:30 Duo Sconcerto: Matteo Ferrari (flauto), Andrea Candeli (Chitarra) – Villa Parravicini-Revel, Como
21/08/2021 – 17:00 Floraleda Sacchi (arpa) – Agriturismo La Derta, Bellagio
27/08/2021 – 18:30 Giuliano Adorno (pianoforte) – Villa Carlotta, Tremezzina
04/09/2021 – 16:00 Duo Alban e Vera Beikircher (violino, viola) – Santuario della Madonna del soccorso, Ossuccio
12/09/2021 – 17:30 Maurizio Mastrini (pianoforte) – Villa Bernasconi, Cernobbio