Quantcast

TOMOGRAFIA OTTICA A RADIAZIONE COERENTE: LA NUOVA DIAGNOSTICA IN SYNLAB SAN NICOLO’ foto

Una novità in campo diagnostico che permette di rilevare con maggior precisione patologie corneali, retiniche e l’eventuale presenza di glaucoma:
un importante ausilio per Medici e Pazienti.

 

  Il Polidiagnostico Synlab San Nicolò annuncia l’introduzione di un nuovo esame diagnostico indicato per tutti i pazienti nei quali si presenti, o si sospetti, una patologia oculare.

Si tratta della Tomografia Ottica a Radiazione Coerente (OCT): un esame non invasivo, affidabile e della durata di pochi minuti, eseguibile in forma ambulatoriale da qualsiasi paziente (anche in età pediatrica). Grazie a una tecnologia di ultima generazione, è possibile ottenere immagini a elevata risoluzione di scansioni a strati (tomografiche) della cornea, della parte centrale della retina (Macula) e della testa del nervo ottico (Papilla). Un’indagine digitalizzata, che consente di mettere a confronto gli esami eseguiti nel tempo, fornendo mappe differenziali.

 

A cosa serve esattamente l’OCT? Questa metodica permette la diagnosi e il follow-up di numerose patologie corneali e retiniche, come la degenerazione maculare senile e la retinopatia diabetica. É in grado, inoltre, di fornire la misura delle fibre nervose che circondano la testa del nervo ottico: una funzione fondamentale per la diagnosi precoce in pazienti con sospetto glaucoma, anche in presenza di normale Campo Visivo Computerizzato, consentendo così un’adeguata e tempestiva terapia di rallentamento della malattia. In aggiunta, l’OCT della papilla risulta importante anche per il monitoraggio del glaucoma già conclamato.

 

Questa novità rappresenta un importante valore aggiunto da parte di Synlab San Nicolò, che può così offrire un supporto tecnologico fondamentale ai Medici del territorio, determinante nell’individuare importanti patologie oculari.