Quantcast

LAC en plein air, il programma dal 28 al 31 luglio

LAC en plein air prosegue con quattro appuntamenti dal 28 al 31 luglio: uno spettacolo dedicato ad Astor Piazzolla e tre concerti di world music

Più informazioni su

LAC en plein air prosegue con quattro appuntamenti dal 28 al 31 luglio: uno spettacolo dedicato ad Astor Piazzolla con l’Accademia Nazionale Italiana Tango Argentino e tre concerti di world music che spaziano dalla canzone catalana di Maria Arnal, alle sonorità estoni del Duo Ruut, alla musica mediterranea immaginaria di Raiz e i Radicanto.

Sulla musica de Las Cuatro Estaciones Porteñas, conosciute anche come Le Quattro Stagioni di Buenos Aires, la compagnia A.N.I.T.A. diretta da Adriano Mauriello porta in scena al LAC mercoledì 28 luglio uno spettacolo totalmente dedicato al compositore argentino Astor Piazzolla – di cui nel 2021 si ricordano i cento anni dalla nascita – con sei ballerini di tango e musiche eseguite dal vivo da Hyperion Ensemble. Immagini, sentimenti e passioni rendono omaggio al tango, alla sua capitale e all’artista che più di ogni altri ha reso celebre la musica argentina nel mondo. Las Cuatro Estaciones Porteñas unisce quattro composizioni che Piazzolla incise tra il 1965 e il 1970; i pezzi, inizialmente pensati come composizioni a sé stanti, furono successivamente presentati come un unico e vero concerto.

LAC en plein air Lugano

Giovedì 29 luglio si esibiranno Maria Arnal e Marcel Bagés, ormai al centro dell’attenzione del mondo della canzone di qualità catalana: migliore singolo spagnolo, miglior artista emergente, concerto di apertura al Womex a Santiago, Premio Città di Barcellona per la Musica e il Grammy dell’industria Indie spagnola. La loro capacità di trasportare nel futuro la tradizione popolare ha attratto musicisti di primo piano, come il Kronos Quartet, che ha partecipato al loro nuovo disco: Clamor è stato presentato lo scorso mese di marzo al Museo del Prado di Madrid e arriva a Lugano dopo165 concerti tra la Spagna, la Francia, la Bulgaria, il Marocco, l’Algeria, il Perù, il Paraguay, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti e le tappe del loro primo tour italiano alla Biennale di Venezia e a Estate Sforzesca a Milano.

LAC en plein air Lugano

Venerdì 30 luglio sarà la volta del Duo Ruut (duo al quadrato) nato dall’incontro tra due amiche, Katariina Kivi e Ann-Lisett Rebane, giovanissime musiciste, di formazione e gusti molto differenti. Una miscela esplosiva, la cui ispirazione parte dal folklore dei loro antenati e dalla cetra estone e il cui esito è un suono e un’esperienza di ascolto del tutto nuova e contemporanea. Il Duo Ruut ha pubblicato a fine 2019 l’album d’esordio Tuule sonad (Parole del vento), nominato e premiato come miglior album d’esordio dall’Estonian Music Awards.

LAC en plein air Lugano

La sera successiva, sabato 31 luglio, dalle sonorità estoni si passa a quelle mediterranee, con Musica Mediterranea Immaginaria, che nasce dall’incontro di Raiz – storica voce degli Almamegretta – con i Radicanto, consolidato negli ultimi sedici anni con la realizzazione di tour e lavori discografici, finalisti del Premio Tenco e nella Top Ten della World Music Chart of Europe. Si tratta di un nuovo progetto realizzato con il contributo di PugliaSounds Record, che continua il percorso svolto in questi anni di ricerca, rielaborazione e scrittura della musica del mediterraneo. Oggetto dell’indagine è il mare, viatico di suoni e peregrinazioni musicali, storie ed echi di gente, rivissute attraverso le antiche cantigas sefardite e la rilettura della tradizione meridionale italiana. Ballate acustiche, intense, legate con dolcezza ed efficacia all’alternanza delle stagioni della vita umana.

Gli eventi hanno luogo nell’Agorà del LAC alle ore 21.00, in caso di pioggia si svolgono nella Hall.

Più informazioni su