Quantcast

Alfina Scorza protagonista di “Storie di Cortile” a Lurago d’Erba

Più informazioni su

Mediterranea, sensuale, raffinata e decisa, lei è Alfina Scorza, cantautrice passionale che riesce ad unire una bella pasta vocale, con una tecnica sicura a delle notevoli doti interpretative.  Sarà un piacere ascoltarla, giovedì 29 luglio a Lurago d’Erba, nelle “Storie di Cortile” insieme a Pasquale Curcio e Flaviano Braga. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria qui

Il festival itinerante diretto da Andrea Parodi che ha per palcoscenici corti e cortili, dalla Brianza dove è partito cinque anni fa, si è allargato a tutta la Lombardie e oltre continuando a portare musica e storie in quei luoghi dove il racconto orale è tradizione secolare. Molti storytellers italiani e stranieri sono stati protagonisti in questi anni (Bennato, Garland Jeffreys, Paul Young, Luigi Greci, Sulutumana), altri sono in programma in questa edizione 2021, Tom Chacon, Eugenio Finardi, James Maddock e la salentina Alfina Scorza per la prima volta in tour con “Storie di Cortile”

“Le lettere di Alfina”, il concerto tra canzone d’autore e world music in programma giovedì a Lurago d’Erba nella Corte Alta Colciago (via Diaz, 4), alle ore 21, si concentrerà sull’ultimo album della Scorza, “Le lettere di Jo”, il titolo è un chiaro riferimento al personaggio anticonformista di Jo March nel romanzo “Piccole donne” di Louisa May Alcott, rappresenta un compendio sull’universo femminile, con le sue paure, le sue incertezze, le sue battaglie, le sue conquiste, gli affetti, gli amori.

Alfina è un’artista di grande personalità, laureata con lode in canto jazz al Conservatorio di Avellino, con soli due album ha ritagliato uno spazio importante nel cantautorato italiano tanto che sia il Tenco che il Bindi, i due premi più significativi della canzone d’autore e il Premio Bianca D’Aponte riservato alle cantautrici, le hanno conferito premi e riconoscimenti.

Con lei sul palco ci saranno  Pasquale Curcio alla chitarra che ha arrangiato i brani dell’ultimo album della Scorza e  Flaviano Braga al bandoneon, la tipica fisarmonica argentina, ognuno con una propria estrazione musicale, che va dalla musica pop, alla classica e al jazz. Nel repertorio, oltre alle canzoni originali di Alfina, ci saranno cover tratte dal cantautorato nazionale ed internazionale (Endrigo, Dalla, Modugno, Daniele etc etc.) e qualche brano classico napoletano.

storie di cortile alfina scorza

(foto di Romina Romano)

Più informazioni su