Quantcast

Danzatori senza gravità trasformano Villa Olmo nell’INFERNO foto

Illusion dance, sculpture dance, physical theatre, chiamatelo come volete, ma INFERNO 2021 che vedremo sabato 24 luglio al Parco di Villa Olmo è uno spettacolo incredibile.  Dopo 13 anni ritorna il primo show internazionale della Nogravity Dance Company con una nuova produzione, nuove musiche e nuove scene in occasione delle celebrazioni dantesche per i 700 anni dalla nascita di Dante Alighieri.

villa olmo festival inferno

Emiliano Pellisari, autore di questa performance totale, è l’inventore di un’arte coreografica unica, al crocevia di magia, illusione e circo. In questa nuova edizione si vuole portare alle estreme conseguenze le scelte registiche e coreografiche che hanno portato alla creazione dello spazio scenico e alla tecnica coreografica Nogravity.
Inferno 2021, coreografia creata dallo stesso Pellisari insieme a Mariana/P, coreografa e key dancer dello spettacolo, è uno spazio teatrale dove si annulla la fisica della realtà e appare come un esperimento teatrale sognato ad occhi aperti.
I danzatori non danzano ma eseguono movimenti in scena secondo una grammatica coreografica che non ha nulla a che vedere con il mondo e la storia della danza. I danzatori sono super-marionette utilizzati per le loro capacità atletiche, il loro talento musicale, la bellezza del gesto. Qui il corpo umano è violentato dalla forza cinetica del volo aereo, fasciato da tessuti bagnati, bendato da corde e stracci, appeso in aria; è autocontrollato come una marionetta che agisce nello spazio creando disegni e simmetrie.
Sei danzatori, atleti e acrobati sfidano la gravità ed immagini straordinarie appaiono dal buio in una carrellata senza sosta di effetti. Un mondo dove il reale e il virtuale si mischiano in un caleidoscopio di immagini sorprendenti tratte dalle immagini più forti dantesche.

villa olmo festival inferno

Molto bella è la descrizione che ne fa il critico Sandro Cappelletto: “Le donne e gli uomini, terrestri e divini, mortali e immortali, che Dante racconta nella Divina Commedia non sono corpi. Ma intelligenze, memorie, visioni, desideri, idee: anime. E le anime non pesano. Questa intuizione fisica e poetica è il punto di appoggio dal quale prende, letteralmente, il volo l’allestimento di Emiliano Pellisari”

La musica contemporanea, l’elettronica e le sonorità world ideate in studio con musicisti, attori che recitano ed ingegneri del suono, ricreano atmosfere ultramondane dove l’energia e il ritmo incalzante si intervallano con la calma e la meditazione dei momenti poetici.

Uno spettacolo dove il disegno della luce, la musica e l’illusione si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica.

 

24 luglio ore 21.30
INFERNO 2021 (DANTE’S HELL)

Coreografie Emiliano Pellisari & Mariana/P
con Nogravity dance company
Mariana/P, Eva Campanaro, Francesco Saverio Cifaldi,
Giada Inserra, Leila Ghiabbi, Antonino Casile
Scene, costumi, luci Emiliano Pellisari e Marco Visone
Produzione Compagnia Danza Emiliano Pellisari Studio

Parco Villa Olmo – Como 

Nell’ambito di Festival Como Città della Musica

Biglietti a partire da 17€ + prevendita, in vendita online qui

Biglietterie

Teatro Sociale Como Piazza Verdi
biglietteria@teatrosocialecomo.it
martedì, giovedì, sabato ore 10.00-13.00
Infoline telefonica: attiva dal martedì al giovedì, dalle ore 14.30 alle ore 16.30, telefonando al numero 031/270170.

Parco di Villa Olmo
tutti i giorni di spettacolo dalle ore 17.00
dal 30 giugno al 15 agosto: tutti i giorni di spettacolo dalle ore 17.00 al num. 327.311797

ASF Autolinee ha istituito un servizio straordinario, che prevede il passaggio dalle due principali stazioni ferroviarie della Città (San Giovanni e Lago) e intorno alla città murata. Il mezzo speciale effettuerà tutte le fermate ASF già esistenti sul percorso. Il biglietto per la navetta è un normale biglietto urbano da 75 minuti, del costo di 1,30 euro a tratta e potrà essere acquistato direttamente a bordo del mezzo (con sovrapprezzo), online attraverso l’App Arriva MyPay, presso le rivendite cittadine di ASF e anche presso i parcometri di CSU e il parcheggio Valmulini.
Oltre al servizio di navetta straordinario, restano attivi i classici collegamenti di ASF dalla Città a Villa Olmo, attraverso le linee 1, 6, 11, C10, linee che passano anche da Tavernola e Cernobbio.
Per chi avesse la necessità di raggiungere Como con il proprio veicolo, ASF e CSU hanno stretto un accordo per permettere di utilizzare il parcheggio Val Mulini a 1 euro per l’intera giornata, consentendo inoltre al conducente del veicolo di utilizzare il ticket del parcheggio come biglietto per le corse dei mezzi ASF. Dal parcheggio Val Mulini (nelle vicinanze dei poliambulatori Asst ex-ospedale Sant’Anna) infatti è raggiungibile facilmente il centro città e scendendo a Piazza Vittoria sarà possibile salire sulla navetta dedicata.