Quantcast

La fotonotizia di CiaoComo

Il giovane bomber nerazzurro Martin Satriano al suo esordio sul lago

Nessun calciatore si sottrae al fascino del algo di Como, specie i giocatori di Inter e Milan che, per vicinaza, frequentano abbastanza assiduamente il Lario. Forse Martin Satriano non è ancora un nome che scalda gli animi dei tifosi nerazzurri, ma con la rete e, soprattuto, la bella prestazione nella prima vera amichevole contro il Lugano  è lui la nota più positiva dei primi giorni di preparazione della nuova Inter di Simone Inzaghi, ancora orfana di Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, in vacanza dopo le rispettive fatiche di Europei e Copa America.

Gran lavoratore dicono gli osservatori alla Pinetina, Martin si è concesso solo qualche giorno di vacanze ad Argegno con la fidanzata Flor e i sue non hanno mancato di instagrammare il lago di Como sui rispettivi social.

martin satriano foto notizia

Ma chi è questo ventenne di Montevideo arrivato in Italia un anno e mezzo fa, pagato 2,4 milioni di euro dal Nacional per aggregarsi all’Under 19 nerazzurra? Satriano aveva sia il calcio sia l’Italia nel destino, suo papà Gerardo, soprannominato El Bocha, è stato un calciatore conosciuto in patria durante gli anni ’80, quando militava con il Club Atletico Bella Vista. La sua famiglia, invece, è originaria di Tito, in provincia di Potenza. Per questo motivo, il giovane Martin, pur essendo arrivato molto giovane non ha avuto grandi difficoltà a integrarsi nel nostro Paese. Presentato alla stampa italiana come il nuovo Luis Suarez, ha attirato le attenzioni degli addetti ai lavori facendo registrare 15 gol e nove assist in 36 partite con la Primavera, scomodando paragoni con Zlatan Ibrahimovic e Lautaro Martinez (entrambi aficionados del lago), attaccante che ha dichiarato di aver osservato attentamente in allenamento “per imparare il più possibile”.

Benvenuto sul lago di Como Martin, qualcosa ci dice che ti rivedremo spesso.