Quantcast

In dogana bloccato un tir con materiale radioattivo: deve tornare in Svizzera foto

un controllo ed emergono livelli superiori al normale. Ora è in una zona isolata. Il Prefetto intima di non proseguire il viaggio da noi.

Insolito intervento della sezione operativa territoriale di Ponte Chiasso a seguito di un controllo documentale di una scheda di circolazione dichiarazione sommaria relativa a un carico di ferro proveniente dalla Svizzera in attesa di essere dichiarati
all’importazione; si è proceduto, tramite gli Esperti Qualificati presenti negli spazi doganali italiani, al consueto controllo dei valori radiometrici.

E dal controllo sono emersi a nomali livelli di radioattività, ciò che ha indotto immediatamente ad attivare il protocollo di sicurezza per i casi di specie, isolando il carico in un’area ben delimitata e interdetta al personale non qualificato e allertando tutte le autorità competenti in materia di sicurezza e tutela ambientale e della popolazione Dipartimento Territoriale del l’ Agenzia Regionale per l’Ambiente A.R.P.A. e, a seguire, l ’Ufficio Territoriale del Governo, Prefettura di Como).

Dopo questi controlli il Prefetto di Como, su conforme parere dell’A R P A .. ai sensi e per gli effetti dell’art. 187, comma
3 del D.Lgs. 31/07/2020 n. 101 ha quindi disposto i l respingimento del carico al soggetto
responsabile dell’invio in Italia, con oneri a suo carico. Questo Decreto Legislativo attua la direttiva 2013/59/Euratom, la quale stabilisce
norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti
dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti.

 

Gli uffici di Ponte Chiasso, nelle prossime ore, daranno esecuzione all’ordinanza prefettizia, invitando il camionista svizzero a rimuovere con tutti gli accorgimenti del caso la fonte di rischio dagli spazi doganali italiani, preavvertendo delle operazioni l’omologa autorità
doganale svizzera, allo scopo di far passare il carico il più velocemente possibile anche dai
contigui spazi doganali elvetici.