Quantcast

Fresu, Caine, All Night’s Jazz a Villa Olmo foto

Como e il jazz, un matrimonio che va avanti a fase alterne, ma sempre con tanto amore e i “jazzofili”  si godranno tre notti di luna di miele in questa estate comasca. Villa Olmo Festival in partenza il 30 giugno nel parco della villa affacciata sul lago, ha in calendario due “nomoni” del jazz europeo come Paolo Fresu e Uri Caine più una All Night’s Jazz con i musicisti del Conservatorio di Como. Tre appuntamenti in jazz nell’arco di un mese, niente male per un festival che ha il, giusto, proposito di offrire spettacolo per tutti.

Il primo a salire sul palco sarà il trombettista Paolo Fresu con il suo Devil Quartet giovedì 1 luglio (ore 21.30). I “diavoli” protagonisti di questa nuova avventura hanno macinato tanta esperienza e tanta strada nei territori della musica del nostro tempo. Fresu, Ferra, Dalla Porta e Bagnoli sorprendono proponendo quello che sembrava essere stato il gruppo sostanzialmente più “elettrico” del jazz italiano degli ultimi anni, in una versione completamente acustica, ribaltando canoni e abitudini.

L’idea semplicemente “nuova” di Fresu è per certi versi spiazzante: un approccio completamente acustico,comprese le chitarre di Bebo Ferra e l’uso delle sole spazzole di Bagnoli alla batteria, che trova nella morbidezza del suono  il suo punto di forza. Un incredibile combo capace di intrecciare linguaggi ed energia come davvero pochi altri: i dialoghi di Fresu con tre autentici assi dell’Italian style restano dunque quelli di altissimo livello qualitativo al quale il gruppo ci aveva abituato.

Biglietti a partire da 23 euro, per acquistarli clicca qui 

Il 14 luglio Uri Caine sarà solo sul palco, ma dal suo pianoforte scaturiranno note tali da riempire il parco di Villa Olmo. Partito dalla musica classica il musicista americano ha affinato la tecnica per l’improvvisazione e la curiosità per processi compositivi. Un concerto per piano solo in cui le improvvisazioni e le variazioni toccheranno tutti i generi: dai grandi autori della classica al pop, dai canonici standard jazz e blues al rock.

Inizio concerto ore 21.30, biglietti da 23 euro acquistabili qui

Il 5 agosto tocca al gruppo Blue & Green. Blue come il Blues (una delle grandi matrici musicali del Jazz) e Green come Giuseppe Verdi, il ‘santo patrono’ del Conservatorio di Como da dove provengono i quattro  giovani e talentuosi musicisti iscritti al Triennio Accademico di Jazz.

Il programma della All Night’s Jazz è tratto dallo sterminato repertorio del Great American Songbook, la raccolta di canzoni che da più di un secolo negli Stati Uniti fornisce materiale musicale alla scena del Jazz nordamericano, ma non solo.

Per acquistare i biglietti clicca qui