Quantcast

Urlo Tecnoteam a Lecco: vince gara1 della finale promozione, ora la serie A è più vicina foto segui la diretta

Grande impresa delle ragazze di Albese: derby vinto, quarto set strepitoso di Zanotto.

Con il cuore e la grinta. Con le titolari che hanno dato il 110% e con le ragazze che dalla panchina sono entrate nel corso della gara. Perfette. Con la voglia di continuare a cullare un sogno che dura da anni. Con la determinazione di non mollare in un palazzetto caldissimo e contro un’ottima avversaria, pur priva di alcune pedine importanti come Focaccia, Mambelli e Facchinetti. Insomma, una Tecnoteam che fa esultare i suoi tifosi (pochi in tribuna), tanti a casa ed al parco di Albese davanti allo schermo per seguire tutto il match. Gara1 della finale promozione è di una Albese da urlo: perfetta nei primi due set, con una battuta a vuoto nel terzo e con ancora tanta grinta nel quarto. Finisce 3-1 al Bione di Lecco per Gabbiadini e compagne ed è un passo importante verso il sogno di una stagione e di anni, ma niente affatto decisivo. Sabato ad Albese gara2 dalle 21.
tecnoteam albese vince a lecco gara1 della finale promozione per la A
Coach Mucciolo parte con il sestetto titolare: Cialfi al palleggio, Facco opposto, Gabbadini e Zanotto bande, Badini e Gallizioli centrali e Rolando libero. Albese con una partenza da formula 1 nel primo set: con una grinta pazzesca va 8-2 e poi 16-5. Le ragazze non mollano niente e chiudono 25-17. Più equilibrio nel secondo: la Picco cerca lallungo, ma la Tecnoteam recupera il break iniziale (7-8). Solo con i punti di Facco e Zanotto prende il vantaggio decisivo (21-17) prima di chiudere sul 25-18. Cialfi non sbaglia nulla in regia, Rolando recupera ogni pallone, anche “sporco”, che arriva in zona, così come il capitano Gabbiadini. E le due centrali (Badini e Gallizioli) a rete sono spesso devastanti.
La battuta a vuoto nel terzo set. La Tecnoteam parte bene, ma poi inizia a faticare. Qualche errore di troppo in difesa ed in attacco, la Picco che cresce di intensità. A metà set sembra tutto compromesso (16-7 per le padrone di casa), Mucciolo capisce che si deve resettare tutto e fa rifiatare sia Gabbiadini che Facco e Cialfi. Terzo set Picco sul 25-15. Ma nel quarto le guerriere di Albese ripartono come nei primi due: equilibrio iniziale spezzato da una monumentale Zanotto che si prende per mano le compagne e le porta al successo: attacco e muri, Otta ha gli occhi della tigre. Applausi anche a Bocchino che entra nel momento clou a sostituire Gabbiadini (crampi): Alice fa tutto ene ancora una volta. Adrenalina a mille, Albese riesce ad espugnare Lecco ed a fare un passo in avanti importante. Grande soddisfazione al termine: un intenso abbraccio in mezzo al campo che fa capire quanto è unito il gruppo. Ora ed anche prima. Adesso resta ancora l’ultimo, difficlissimo, scoglio da superare….