Quantcast

C’è arte NEL BOSCO della Tenuta de L’Annunziata di Uggiate Trevano

Da oggi sino a sabato 11 settembre la Tenuta de L’Annunziata, in collaborazione con The Art Company Como, ospiterà una mostra negli spazi espositivi e nel territorio boschivo della Tenuta nell’ambito della quale saranno presentate due grandi sculture di Pierluigi Ratti e una serie di dipinti di Elena Borghi e Gianni Lucini.

Curata da Milly Pozzi, la mostra è dedicata alla memoria di Emilio Trabella, botanico di fama internazionale scomparso due anni fa. NEL BOSCO raccoglie le opere di tre artisti accomunati dall’interesse per la dimensione naturale, e per l’iconografia degli alberi in particolare.

mostra nel bosco

L’albero degli alberi, la scultura che Pierluigi Ratti ha realizzato appositamente per la mostra, rappresenta una sorta di compendio di una lunga tradizione creativa. Le tonalità di verde che colorano quest’opera appartengono infatti alla storia della pittura italiana del Novecento. I dipinti dedicati ad alberi, o più in generale a contesti naturali, da Giacomo Balla, Carlo Carrà, Giorgio Morandi, Ottone Rosai, Renato Guttuso, Ennio Morlotti e Mario Schifano ne hanno infatti ispirato l’assetto cromatico. La scultura costituisce un omaggio a Emilio Trabella, “artista del verde”, nel secondo anniversario della sua scomparsa. In prossimità del termine del bosco, e in ideale corrispondenza con L’albero degli alberi, Pierluigi Ratti ha poi collocato la sua Colonna infinita (omaggio a Brancusi), una scultura del 2020 che, come afferma l’artista stesso, “rende infinito anche il bosco, perlomeno nella sua valenza metaforica”.

Negli spazi espositivi all’interno della Tenuta sono esposti i dipinti di Elena Borghi e Gianni Lucini.

mostra nel bosco

Le opere di Elena Borghi rappresentano degli Alberi senza radici, come recita il titolo di un ciclo composto da quattro grandi lavori nei quali sono raffigurati masse di foglie dai profili aguzzi e taglienti, tronchi massicci che reggono fronde copiose, fitte, incombenti. Sono alberi dal sapore archetipo che sembrano appartenere a una fiaba gotica, a un bosco in penombra appena ravvivato da qualche Foglia rossa, come s’intitola l’altro ciclo di dipinti in mostra.

Anche le opere di Gianni Lucini rimandano a una dimensione archetipica. I dipinti di piccole dimensioni nascono infatti da un accurato studio della pittura rupestre. Nelle raffigurazioni create dagli uomini primitivi Lucini scorge un’energia primigenia, una sorta di magma primordiale che viene evocato anche in due grandi lavori realizzati con l’impiego di sabbie e smalti. In queste Scene di caccia a essere protagonista è il bosco nella sua manifestazione più selvaggia, un mondo all’incrocio tra una selva dantesca e un paesaggio ispirato da un’antica stampa cinese.

La mostra presso la Tenuta dell’Annunziata, in via Dante Alighieri 13 a Uggiate Trevano  potrà essere visitata fino all’11 settembre tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00.

Per informazioni: The Art Company Como, via Borgovico 163, Como, tel. 031576103, info@theartcompanycomo.it .