Quantcast

Como, furto di bagagli ai turisti tedeschi in vacanza: la Polizia lo rintraccia, già condannato foto

Il protagonista un 53enne noto alle forze del'ordine: merce nascosta nel giardino di casa. Ha rubato anche un bicicletta.

Nella mattinata odierna, con rito direttissimo, è stato condannato in Tribunale a Como a un anno e sei mesi di reclusione e 300 euro di multa il responsabile del furto avvenuto sabato scorso nell’autosilo di Via Auguadri ai danni di  una coppia di cittadini tedeschi all’inizio della loro vacanza in Italia, che aveva previsto Como come prima tappa, ai quali sono stati sottratti tutti i bagagli e numerosi effetti personali, tra cui monili in oro, computer e vari dispositivi elettronici.

Il personale delle volanti, giunto sul posto e visionando le immagini del circuito di videosorveglianza del parcheggio, notava chiaramente un soggetto che si aggirava con fare sospetto tra i vari piani dell’autosilo, in particolare nelle adiacenze dell’auto dei due turisti e nel parcheggio a piano terra dove ha rubato anche una bicicletta che caricava velocemente  sulla sua auto.

Grazie alle immagini delle telecamere e ai sistemi di geolocalizzazione del tablet asportato ai malcapitati, si risaliva all’autore del furto: si tratta di L.S. di anni 53, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, che veniva fermato e arrestato in un comune della provincia di Varese dove, nel giardino di casa, aveva già occultato parte dei beni sottratti di proprietà dei malcapitati turisti. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.