Il tentativo

Luca Colombo e la traversata (in moto) dello Stretto:”Non mi arrendo e ci riprovo…”

Il pilota lariano, protagonista due anni fa da noi, è deciso a rimettere il mezzo in acqua:"Non sono abbattuto..."

Luca Colombo di vuole riprovare. Anche se non c’è ancora una data sicura. Dopo il tentativo – fallito – della scorsa settimana di attraversare lo stretto di Messina in moto (cosa simile fatta da noi due anni fa a Colico), il simpatico pilota milanese trasferitosi in alto lago è deciso a riprovare. Nei giorni scorsi, dopo una buona partenza ha però incontrato a circa 500 metri da riva una serie ravvicinata di onde che, sommate alla corrente, hanno fatto uscire più volte dall’acqua la ruota posteriore che è andata in cavitazione. Nessun problema per il pilota, ma il mezzo, pur essendo sostenuto a galla dal pallone autogonfiabile, è stato comunque sommerso dall’acqua marina. Tentativo rinviato.

 

Colombo resta deciso a ritentare a breve:”La considero un’esperienza di cui fare tesoro ma non ho intenzione di mollare e voglio certamente ritentare l’impresa. Sono in Sicilia da due settimane, sapevo che lo Stretto sarebbe stato un osso duro e ho potuto constatare di persona le variabili che hanno reso famoso questo tratto di mare. Nella vita a volte si vince, altre volte si impara e non dobbiamo dimenticare che ogni errore ci avvicina al nostro obiettivo. Non sono abbattuto  mi sento invece carico di una gran voglia di riprovare, questa avventura non finisce qua”.

commenta