Quantcast

La Diocesi di Como abbraccia il sorriso di suon Maria Laura: oggi proclamata beata foto

La cerimonia nel pomeriggio a CHiavenna. Presente anche il vescovo Oscar.

Suor Maria Laura era, anzi, è una donna felicissima: è la suora del sorriso, che, per tutta la sua vita, ha cercato il volto di Dio nell’altro, nei fragili, nei poveri, soprattutto nei giovani e in tutti quelli che il mondo non ama. Oggi suor Maria Laura Mainetti, religiosa delle Figlie della Croce, viene solennemente proclamata beata, nel rito che, dalle 16 si svolgerà allo Stadio Comunale di Chiavenna (So), dove per anni è stata il punto di riferimento della comunità e dove la sua vita terrena ha avuto fine per un barbaro rituale satanico. Ma l’amore è più forte di qualsiasi male e la luce della sua misericordia e del suo perdono avvolge tutti.

suon maria laura mainetti chiavenna presto beata
chiavenna pronta a beatificazione suo maria laura

Ieri è stato un giorno di vigilia, in un clima già di festa. Significativo il pomeriggio e la serata interamente dedicati ai più giovani, riuniti in preghiera dopo aver ascoltato testimonianze significative sulla vita di suor Maria Laura. Non li ha fermati nemmeno la pioggia, lungo il pellegrinaggio sui luoghi di suor Maria Laura: certamente la nuova beata, che li amava con animo sincero, ha pregato con loro. Qui alcune immagini del Settimanale delle Diocesi di Como.

 

Tv2000 proprio oggi in occasione della beatificazione di suor Maria Laura Mainetti, religiosa della Congregazione delle Suore Figlie della Croce, riconosciuta martire «in odio alla fede», trasmette, alle ore 19.20 e in seconda serata, il documentario ‘Posso tornare a te’ dedicato alla vita e alle opere della religiosa. La tragica morte di Suor Maria Laura, religiosa della Congregazione delle Figlie della Croce, avvenuta a Chiavenna il 6 giugno 2000 per mano di tre giovani ragazze durante un rito satanico ha scosso la comunità locale e l’opinione pubblica. Oggi a Chiavenna sono attesi fino a 2500 pellegrini: uno sforzo organizzativo grandissimo, realizzato nel massimo rispetto delle disposizioni anti covid.

Il rito sarà presieduto dal cardinale prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, Marcello Semeraro, e concelebrata da decine di Vescovi e sacerdoti. Anche il Papa (video sopra) ne ha parlato stamane in piazza San Pietro nel tradizionale Angelus della domenica: un affettuoso ricordo della religiosa della Diocesi lariana.