Quantcast

Capolavoro Tecnoteam anche a Cremona: ad un passo dalla finale per la promozione foto segui la diretta

Le ragazze di Albese si impongono per 3-1 in gara1 di semifinale. Mercoledì il ritorno

Quattro set, quasi due ore di battaglia. Ma la Tecnoteam Albese continua a macinare gioco e vittorie. E così gara1 della semifinale play-off per la promozione in A2 divolley femminile, spostata di una settimana per i problemi di Covid dell’Esperia Cremona, la vede di nuovo rabbiosa e scattante. Grande prestazione e successo importante (1-3): un passo importante si, ma non ancora decisivo, verso il passaggio alla finale. Partita giocata in un palazzetto caldo in un pomeriggio estivo: fatica e sudore, ma amministrata con grande sagacia tattica ed intelligenza dalle ragazze di Mucciolo. Il coach è partito con il sestetto colladato: Cialfi in regia, Facco opposto, Gabbiadini e Zanotto bande, Badini e Gallizioli centrali, Rolando libero. Nel terzo set dentro Bocchino per fare tirare il fiato al capitano, qualche minuto anche per Baldi, Ghezzi e Mantovani.

tecnoteam albese vittoria gara1 semifinale promozione per la A2
tecnoteam albese vittoria gara1 semifinale promozione per la A2

Primo set con partenza difficile, Albese fatica e va sotto subito (3-8). L’Esperia ci mette grinta e furore agonistico, Mucciolo chiede due time-out quasi di fila e rimette in sesto le cose. Si riparte con i punti di Facco e Zanotto, un paio di muri di Gallizioli e Badini. Cremona superata a metà set (16-14), poi equilibrio fino all’ultimo. Dal +3 Tecnoteam al sorpasso avversario. Albese non sbanda, grandi palloni recuperati in difesa con Rolando, Gabbiadini e Zanotto (top scorer con 18 punti) e il set resta vivo. Lo chiude una stoppata da urlo di Gallizioli a rete: 26-24. Tecnoteam agevole nel secondo: allungo deciso a metà (16-11) e Cremona fatica a rientrare: 25-17. Il terzo, dopo l’equilibrio iniziale, vede l’Esperia piazzare sorpasso ed allungo (21-16) per andare a mettere il suo sigillo (15-17, identico parziale a parti invertite del precedente).

 

Ma le guerriere di Albese non si smarriscono. E piazzano una zampata carica di determinazione in avvio di quarto set con tutte le sue protagioniste a turno: da Facco a Zanotto, da Badini a Gallizioli sotto la regia di una sempre illuminata Cialfi. Torna in campo anche il capitano Gabbiadini dopo aver tirato il fiato in panchina nel finale del terzo set. E Rolando continua a catturare palloni su palloni. Via in scioltezza: dall’8-4 al 16-8. Cremona fatica con alcune giocatrici cardine – rientrate oggi dopo la brutta parentesi della positività al Covid – e la Tecnoteam la chiude facile sul 25-16. E’ fatta, gara1 in “saccoccia” con merito. Applausi. Mercoledì il ritorno ad Albese (ore 21, sempre a porte chiuse). In palio il passaggio alla finale per la A2.

(fotoservizio Simone Manini per Sportgrigiorosso.it)

ESPERIA CREMONA – TECNOTEAM ALBESEVOLLEY 1-3

(parziali set 24-26; 17-25; 25-17; 16-25)

ESPERIA CREMONA: Arcuri 1, Decordi 16, Lodi 10, Pionelli 14, Frugoni 11, Brandini 8, Zampedri Libero, Fiore 1, Andreani ne, Raffaelli ne, Bassi ne, Ravera ne, Melgari ne, Martino ne. Coach Magri, vice Denti.

TECNOTEAM ALBESEVOLLEY: Cialfi 5, Facco 14, Gabbiadini 8, Zanotto 18, Badini 11, Gallizioli 14, Rolando libero, Ghezzi, Mantovani, Bocchino, Baldi, Castelli ne. Coach Mucciolo, vice Biffi.