Quantcast

4 Motivi Per Cui La Bolla Della Criptovaluta Sta Esplodendo

Più informazioni su

Per più di 100 anni, il mercato azionario è stato uno dei maggiori creatori di ricchezza in questo paese. Le azioni potrebbero essere passate in secondo piano rispetto alle abitazioni, al petrolio, all’oro o ad altre attività per brevi periodi di tempo nel secolo scorso, ma hanno fornito i rendimenti costanti più elevati di qualsiasi veicolo di investimento.

 

Questo fino a quando le criptovalute non sono arrivate poco più di dieci anni fa.

 

L’emergere di Bitcoin (CRYPTO: BTC), Ethereum (CRYPTO: ETH), Dogecoin (CRYPTO: DOGE) e una miriade di altre valute digitali hanno aperto la strada a guadagni irripetibili. Ad esempio, un investimento di $ 155 in Bitcoin a $ 1 sarebbe valso oltre $ 1 milione quando ha raggiunto $ 64.800 a token a metà aprile.

 

Ma nelle ultime due settimane, le criptovalute sono cadute da un precipizio. Alcuni chiamerebbero questo un ritiro naturale dopo una mostruosa corsa più in alto. Ho un nome diverso per questo: una bolla che scoppia.

 

Anche se non mancano gli appassionati che credono che le valute digitali siano la cosa migliore dopo il pane a fette, credo che il mercato delle criptovalute stia implodendo per 10 ottime ragioni.

1. L’utilità Del Mondo Reale è Minima

 

Uno dei maggiori svantaggi della valuta digitale è che è praticamente inutile al di fuori di uno scambio di criptovaluta. Sebbene abbiamo visto un piccolo numero di aziende o organizzazioni di alto profilo accettare Bitcoin o Dogecoin, la realtà è che il numero totale di aziende che accettano entrambi è microscopico.

 

Circa 1.300 aziende in tutto il mondo hanno scelto di accettare Dogecoin dopo otto anni, mentre Fundera ha scoperto che 15.174 aziende accettano Bitcoin, a dicembre 2020. Per un certo contesto qui, ci sono circa 582 milioni di imprenditori in tutto il mondo. Alcune nazioni come la Cina, anche se si dicono contrarie, stanno lavorando a sviluppare delle monete digitali come la moneta Yuan del yuan pay group.

2. Le Valutazioni, Relative ai Dati Delle Transazioni, Non Avevano Senso

 

Anche se la valutazione è in qualche modo soggettiva, uno sguardo ai dati delle transazioni per le tre criptovalute più popolari, relative ai colossi dell’elaborazione dei pagamenti come Visa (NYSE: V) e Mastercard (NYSE: MA), lascerebbe a bocca aperta chiunque.

 

L’ultimo rapporto di Nilson ha rilevato che nel 2018 sono state elaborate quotidianamente 1,01 miliardi di transazioni di credito, 700 milioni delle quali gestite da Visa e Mastercard. In confronto, Bitcoin, Ethereum e Dogecoin elaborano ogni giorno circa 300.000, 1,4 milioni e 50.000 transazioni sui loro blockchain.

 

Tutte le principali criptovalute combinate non possono reggere il confronto con il potenziale di elaborazione di Visa o Mastercard, ma le tre grandi criptovalute hanno un valore di mercato combinato più elevato di Visa e Mastercard. Non ha senso.

3. Le Aziende Sono State Lente Nell’adottare La Blockchain

 

Sulla carta, blockchain suona alla grande. Dal punto di vista finanziario dell’equazione, è un modo per accelerare la convalida e il regolamento dei pagamenti. Anziché attendere fino a una settimana per il regolamento dei pagamenti transfrontalieri, potrebbero essere risolti in pochi secondi o minuti.

 

Blockchain ha anche applicazioni non finanziarie. La blockchain basata su contratti intelligenti di Ethereum potrebbe essere la chiave per sbloccare un giorno i colli di bottiglia della catena di approvvigionamento.

 

Tuttavia, ciò che suona bene sulla carta non si traduce sempre in un successo nel mondo reale. Blockchain continua a soffrire di un Catch-22. Le aziende non lo adotteranno fino a quando la tecnologia non sarà provata su larga scala, ma nessuna azienda abbandonerà la propria infrastruttura esistente (e collaudata) per essere effettivamente la cavia. Fino a quando la blockchain non maturerà, le grandi imprese manterranno le distanze.

4. Non Ci Sono Praticamente Barriere All’ingresso

 

A parte l’utilità minima, la mia più grande lamentela personale con la crittografia è che non ci sono barriere all’ingresso. Chiunque abbia il tempo di programmare può sviluppare una blockchain e, potenzialmente, un token legato. Secondo CoinMarketCap, ci sono quasi 10.000 diverse criptovalute nel suo sistema.

 

Anche se molti non scambiano molto, se non del tutto, questo è un numero folle di potenziali concorrenti di Bitcoin, Dogecoin ed Ethereum, con la probabilità che ne arriveranno molti altri.

 

In breve, lo spazio crittografico viene costantemente diluito da una quantità illimitata di concorrenza.

Più informazioni su