Quantcast

La fotonotizia di CiaoComo

Como ha la sua Stecca del ’71, ecco i Balòos

Più informazioni su

Era l’anno in cui John Lennon pubblicava “Imagine”,  il momento in cui i Pink Floyd, il 3 ottobre, registravano “Live at Pompeii. Greenpeace iniziava la sua attività e Intel proponeva il primo microprocessore. Era l’anno della serie TV “Attenti a quei due” e i Pooh cantavano “Pensiero” e “Tanta voglia di lei”, Mina “Amor Mio” e Lucio Battisti “Pensieri e Parole”, mentre Dalla raccoglieva il successo con 4/3/1943.

1971 un anno mitico che diede i natali a Giorgia, Stefano Accorsi, Claudia Gerini, Ricky Martin e Raul Bova. Cosa volere di più? La nascita di un nuovo e affiatato gruppo che porterà una ventata di gioia in città con la Stecca. Nei giorni scorsi, infatti, si è costituita ufficialmente la Classe del ’71, trenta cinquantenni hanno aderito all’appello lanciato da Patrizia De Vivo che, in sordina, insieme alla Rosa d’Oro del ’66, Alessandra Lucini, nei mesi addietro, ha lavorato per dare forma alla storica delegazione.

Si chiameranno i “Balòos del ’71” e hanno già in mente diversi appuntamenti che animeranno, non poteva che essere così, visto l’appellativo che si sono dati, il territorio.  Il direttivo, oltre al Presidente, Alberto Vetrano, imprenditore nella ristorazione, è composto da Arianna Augustoni “Rosa d’oro”, Manola Chindamo, con funzioni di Segreteria. Saverio Buzzi Franzoso, Vice Presidente e Patrizia De Vivo, Vice “Rosa d’oro”.

“Un ringraziamento alle Classi precedenti – ha commentato Alberto Vetrano – per la disponibilità e la vicinanza in questi primi momenti in cui abbiamo dovuto comprendere il funzionamento dell’Associazione. Il nostro impegno sarà quello di promuovere la città di Como attraverso piccoli eventi e azioni che possano avere ricadute sulle piccole realtà del territorio”.

Più informazioni su