Quantcast

Veniano, la lite per gli schizzi della fontanella: confermata la condanna per l’aggressore foto

14 anni di carcere per l'operaio di Fenegrò Gabriele Luraschi. Delitto per futili motivi

Conferma per la sentenza di primo grado a Como: 14 anni di carcere per Gabriele Luraschi, 49enne di Fenegrò, reo-confesso di avere aggredito ed ucciso con un coltello il giovane ragazzo olandese Hans Junior Krupe, accoltellato nell’estatedi due anni fa dopo una banale lite dovuta ad alcuni schizzi d’acqua da una fontanella ad una festa di Veniano. I giudici della corte d’Assise d’appello di Milano hanno accolto la netta opposizione degli avvocati dei genitori e delle sorella del ragazzo ad un patteggiamento della pena ed hanno confermato la sentenza emessa in udienza preliminare a Como: 14 anni di carcere.

funerale giovane veniano ucciso al parco a coltellate hans krupe chiesa

La vicenda risale al giugno del 2019 al campo sportivo di Veniano, ai margini del tradizionale appuntamento con il Giugno Venianese. Hans Junior Krupe e Gabriele Luraschi si sono incontrati per caso ed è scaturita una lite violenta per gli schizzi d’acqua partiti dalla fontanella. Discussione banale e litigio mortale: Luraschi aveva in tasca un coltello a serramanico ed ha colpito il ragazzo. Grande commozione pochi giorni dopo al suo funerale (foto sopra).