Quantcast

domenica, 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 19:22

Il dolore di Olgiate per la scomparsa dell’ex sindaco Bianchi:”Mancherai a tutti noi” foto

Lo ricorda così l'attuale primo cittadino Simone Moretti.. Tanta concretezza nei suoi mandati al Comune.

Un grande lutto ha colpito Olgiate in queste ore. Nella sua abitazione, sulla soglia dei 101 anni e con l’affetto dei suoi cari, se n’è andato l’ex sindaco Lanfranco Bianchi, figura notissima per l’intera comunità. E proprio l’attuale primo cittadino – che ha iniziato a fare politica prendendo Bianchi come esempio – lo ricorda così con questo post e con alcune foto di loro due assieme. Il dolore di Simone Moretti per una perdita tanto dolorosa per Olgiate.
lanfranco bianchi ex sindaco olgiate comasco post simone moretti per sua scomparsa
La Città di Olgiate Comasco si stringe con affetto alla Famiglia per la scomparsa questo pomeriggio del Dottor Lanfranco Bianchi.
E non poteva essere che una data simbolica quella scelta dal “dottore” per lasciare la sua Olgiate.
Il 23 maggio, giornata della legalità e degli uomini delle istituzioni: e chi più di lui essendo stato per ben 5 volte Sindaco ( 1965-1968, 1969-1973, 1983-1988, 1992-2001 con un doppio mandato) ha incarnato il ruolo dell’amministratore pubblico che ha caratterizzato quasi 50 anni di vista amministrative olgiatese.
Se i fatti parlano più di tante parole, il lavoro che il Dottor Lanfranco Bianchi ha fatto per Olgiate è concreto ed ancor oggi visibile.
Da Olgiatese acquisito venendo da Solbiate ha formato da noi la sua famiglia, si è distinto nella sua professione di medico e dal 1965 è stato impegnato nella pubblica amministrazione ricoprendo per la prima volta la carica di Sindaco, a cui sono seguiti altri mandati.
Permettetemi di invidiare i mandati del Sindaco Bianchi…quando da una parte si aveva la possibilità di programmare ed investire anche sul lungo periodo ma alla base c’erano valori, rispetto tra le persone e per il ruolo pubblico ricoperto.
Per me è stato un punto di riferimento e di confronto importante, con le nostre chiacchierate mai banali, che spaziavano su tanti argomenti e sempre accompagnate dalla battuta sagace.
Sono particolarmente legato a queste 3 foto.
– La pulizia del nostro Tennis, lui che era un abile giocatore, nel 2011 per restituirlo alla Città.
– Il conferimento della PREDIDENZA ONORARIA della Casa Anziani da lui fortemente voluta.
– E la Festa dei suoi “primi “100 anni” il 3 luglio 2020 a cui era seguito l’invito a partecipare anche alla festa in famiglia la sera.
3 ricordi tra tanti altri, tra cui spicca e rimane scolpita nella pietra la sua FIDUCIA data ad un gruppo di ventenni di cui facevo parte anche io appena entrati in Pro Loco nel 1998.
E quando da parte degli adulti e dei personaggi carismatici oltre che primi cittadini viene concessa la fiducia, questo fatto non si dimentica.
Per me questo rimane il più grosso insegnamento ricevuto.
Mi mancherà Dottore e mancherà alla sua Olgiate.
R.I.P.