Quantcast

Chiusura di Villa Erba, ecco le nuove proposte: via Napoleona ed al San Martino foto

Asst Lariana l'ha comunicata ad Ats ed alla Regione. Il direttore Banfi:"Soluzioni alternative per chiudere le vaccinazioni sul territorio".

Considerata la necessità di dover proseguire la campagna vaccinale massiva in corso e vista la conferma della scadenza del contratto con Villa Erba alla data del 15 agosto, Asst Lariana ha provveduto oggi a comunicare una nuova proposta, indicando due nuove sedi, che è stata trasmessa ad Ats Insubria e all’Unità di crisi regionale. Si tratta del padiglione Negretti nell’area del Poliambulatorio di via Napoleona a Camerlata – dove potranno essere allestite fino a 18 linee – e del primo piano della palazzina centrale in via Castelnuovo (San Martino) che potrà ospitare fino a 6 linee, pari alle 24 totali di Villa Erba. La proposta di riorganizzazione è stata trasmessa a Regione Lombardia e ad Ats Insubria ed è già stato effettuato un primo contatto con Poste Italiane, il gestore del nuovo portale delle prenotazioni delle vaccinazioni, per verificare la possibilità tecnica e le tempistiche di configurazione dei nuovi Hub.

La visita di Attilio Fontana a Lariofiere di Erba per hub vaccinale ed a Cernobbio

Ringrazio Lariofiere perché ha rinnovato la disponibilità dei suoi spazi per il prosieguo della campagna vaccinale pur contemplando una ripresa delle loro attività – sottolinea il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi (foto qui sopra) – Preso atto della posizione di Villa Erba, abbiamo identificato e proposto due nuove sedi alternative. Tale soluzione sottoporrà Asst Lariana ad uno sforzo organizzativo importante, risolvendo tuttavia le problematicità correlate”.