Quantcast

Cà d’Industria, riprendono le visite in presenza: massimo 20 minuti, ma con abbracci ed oggetti foto

L'annuncio del presidente Beccalli. Ad un anno di distanza la ripresa dell'attività: queste le regole da rispettare.

Una lunga lettera sulla sezione news del sito ufficiale. Con regole di comportamento e spiegazioni per i parenti dei degenti. Ad un anno di distanza la Ca’ D’Industria di Como riapre le porte per le visite in presenza. Una bella notizia confermata dalla missiva del presidente Beccalli ai parenti in queste ore. E da oggi, dunque, le prime visite all’aperto e con tutti i rerquisiti previsti dal MInistero.

Ecco qui la lettera del presidente Beccalli

 

giancarco beccalli presidente cà d'industria como diretta web da noi

 

RIAPERTURA INCONTRI IN PRESENZA A TUTTI I FAMILIARI E OSPITI DELLA FONDAZIONE

Recependo le indicazioni dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 08/05/2021, con le modalità sotto riportate, la Fondazione apre nuovamente la possibilità ai propri ospiti di incontrare di persona i loro cari in possesso di Certificazione di vaccinazione COVID 19 o dei requisiti analoghi previsti dall’ordinanza ministeriale.
Per lo svolgimento delle visite, come già in precedenza sono stati stabiliti dei protocolli che prevedono i massimi standard di sicurezza richiesti. Si chiede a tutti di voler rispettare le procedure sotto riportate.
Regole per l’ammissione alle visite in PRESENZA ALL’APERTO O IN AMBIENTE INTERNO DEDICATO (parenti in possesso di Certificazione di vaccinazione COVID 19 o documentazione analoga a seguito di ordinanza ministeriale)
Le visite dovranno essere autorizzate dalla Direzione Sanitaria in base allo stato di benessere di ospiti e visitatori. Sono consentite agli ospiti e visitatori in buone condizioni di salute.
I visitatori devono essere in possesso del certificato di avvenuta vaccinazione contro il SARS COV 2 o certificazione di avvenuta guarigione di malattia da COVID 19, rilasciato dal medico competente, o test antigenico o molecolare negativo non superiore alle 48 ore. La certificazione sarà fatta valutare da personale sanitario delegato dalla Direzione Sanitaria.
Saranno ammessi al massimo due visitatori scelti dall’ospite o in caso di sua incapacità certificata identificati nella sfera di relazione /affetti dell’ospite stesso.
La visita ha una durata massima di 20 minuti.
All’ingresso i familiari/visitatori oltre ad esibire la certificazione richiesta che verrà verificata dal personale sanitario della Fondazione devono:
 compilare il modulo triage che attesti il loro stato di salute e devono sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea.
 firmare il patto di corresponsabilità e il consenso al trattamento dei dati
E’ richiesto il rispetto delle norme igienico sanitarie per la prevenzione della diffusione di SARS COV2: igiene delle mani, distanziamento, igiene respiratoria.
L’ingresso è ammesso solo a visitatori con mascherina FFP2 o superiore. La mascherina dovrà essere correttamente indossata per tutto il tempo di permanenza all’interno delle aree della Fondazione.
Le visite potranno avvenire solo previo appuntamento.
Gli incontri potranno essere prenotati, chiamando al centralino delle varie sedi a partire da mercoledì 12/05/2021.
Dovrà essere lasciato il proprio nome, quello dell’ospite ed un recapito a cui essere contattati. Nei giorni successivi gli operatori della sede prenderanno contatti per fissare la data e l’ora dell’incontro.
Verranno privilegiate le visite all’aperto, in caso di maltempo verrà utilizzato lo spazio attrezzato all’interno della struttura.
Sarà consentito il contatto fisico e la consegna diretta all’ospite di oggetti, cibo o documenti, previa autorizzazione della Direzione Sanitaria.

INDICAZIONI PARTICOLARI IN FUNZIONE DELLE STRUTTURE
1. RSA VIA BRAMBILLA
Rimane il divieto di accesso al parcheggio interno (anche in caso di mal tempo)
INCONTRI IN PRESENZA ALL’APERTO
 L’ area di incontro è stata organizzata nel cortile interno del Centro Diurno con accesso diretto dalla via Brambilla, al piano terra della RSA.
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi al cancello del giardino del CDI e attendere di essere ricevuti per le procedure di accesso dal personale della Fondazione. Non è necessario annunciarsi al centralino
INCONTRI IN PRESENZA ALL’INTERNO LOCALE BAR (solo in caso di mal tempo)
 L’area di incontro è stata organizzata nel locale Bar posto al piano terreno della RSA, con accesso dall’ingresso autoambulanze posto oltre il piazzale interno.
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi al centralino.
 Il personale del centralino dovrà avvisare l’animazione e autorizzare l’ingresso solo a seguito di OK da parte del personale dell’animazione.

2. RSA DI VIA VARESINA
Sarà possibile accedere al parcheggio interno.
INCONTRI IN PRESENZA
 L’ area di incontro è stata organizzata nel giardino o nel soggiorno del Nucleo Ninfea, al piano terra della RSA, con accesso diretto dal giardino della RSA.
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi direttamente presso il giardino del Nucleo Ninfea, seguendo le indicazioni (non è ammesso l’ingresso nemmeno all’area del centralino) e attendere di essere ricevuti per le procedure di accesso dal personale della Fondazione.
 Gli incontri all’interno della struttura saranno effettuati solo in caso di mal tempo.

3. RSA LE CAMELIE
INCONTRI IN PRESENZA ALL’APERTO
 L’ area di incontro è stata organizzata nel giardino di ingresso, al piano 0, con accesso diretto dalla via Bignanico tramite il cancelletto pedonale.
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi al cancello, citofonare e attendere di essere ricevuti per le procedure di accesso dal personale della Fondazione.
 E’ assolutamente vietato accedere al parcheggio interrato.
INCONTRI IN PRESENZA AREA VISITE NUCLEO DIAMANTE
 L’area di incontro è stata realizzata al piano 0, ingresso nucleo DIAMANTE, con accesso diretto dal giardino.
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi al cancello, citofonare e attendere di essere ricevuti per le procedure di accesso dal personale della Fondazione.
 E’ assolutamente vietato accedere al parcheggio interrato.
 I parenti non sono autorizzati ad accedere al nucleo, a sostare nella zona antistante l’area ricevimento.

4. RESIDENZA VILLA CELESIA
INCONTRI IN PRESENZA
 I parenti, all’orario stabilito dovranno presentarsi al cancello, citofonare e attendere di essere ricevuti dal personale della Fondazione.
 E’ assolutamente vietato accedere al parcheggio interno.
 I parenti non sono autorizzati ad accedere alla struttura a sostare nella zona antistante l’area ricevimento.

REGOLE GENERALI
Le visite avranno una durata massima di 20 minuti.
In caso di inottemperanza alle regole date ai parenti/visitatori sarà facoltà della Fondazione interrompere la visita e non permettere successivi incontri.
Qualora il visitatore /familiare rifiutasse l’adesione alle indicazioni di cui sopra, non potrà avere accesso alla struttura.
Vige il divieto di fumo nelle aree di ricevimento ed in tutte le zone limitrofe all’interno della Fondazione.
E’ vietato introdurre animali all’interno della aree di pertinenza della Fondazione.
Il registro degli ingressi verrà conservato per almeno 14 giorni.
Si ricorda che rimangono in vigore le modalità di visita precedentemente attivate ATTRAVERSO IL VETRO e STANZA DEGLI ABBRACCI (sedi di via Brambilla e via Varesina), con le procedure già stabilite a cui possono accedere anche i famigliari non in possesso dei requisiti previsti dall’ordinanza ministeriale del 08/5/2021.
Modalità di incontro Ospite non trasportabile vaccinato (parenti in possesso di Certificazione di vaccinazione COVID 19 o documentazione analoga)
La Direzione Sanitaria valuterà i singoli casi, relativamente alla possibilità di visita nei nuclei di degenza per pazienti in specifiche condizioni psicofisiche (paziente allettato e difficilmente trasferibile).
L’accesso sarà effettuato con utilizzo di DPI adeguati (FFP2) e da parte di un solo familiare per volta.
Tempo massimo della visita di 20 minuti.
La Fondazione è a disposizione per valutare particolari esigenze di ospiti e famigliari, concordando soluzioni specifiche, nel rispetto delle norme nazionali e delle procedure interne.