Quantcast

Il sindaco Monti e l’insegnamento di Filippo:”Forza e determinazione per le sfide della vita” foto segui la diretta

Un dolce ricordo del primo cittadino al campione di canottaggio scomparso ad appena 26 anni. Oggi e domani camera ardente aperta nel pomeriggio.

Un dolce ricordo ed un invito ai suoi concittadini a non mollare mai. Come ha fatto Filippo in questi duri mesi di battaglia contro una tremenda malattia che poi non gli ha dato scampo. Matteo Monti, sindaco di Cernobbio, esprime il suo sentimento di vicinanza alla famiglia del campione scomparso a soli 26 anni nella lettera aperta inviata in queste ore ai cernobbiesi nella quale ci sono gli aggiornamenti delle persone positive al Covid e le condoglianze alle famiglie che hanno perso i propri cari. Tra queste quella di Filippo Mondelli che Matteo conosceva bene:”Filippo, la tua forza e determinazione nell’affrontare le sfide della vita ci insegnano a mettere i remi in acqua e remare”.

 

Oggi, intanto, riapre la camera ardente che è stata allestita da ieri al palazzetto di Cernobbio e che ha visto subito tante persone arrivare per il saluto, commosso, al campione di canottaggio scomparso giovedì. La struttura, che si trova sul retro di Villa Bernasconi, resterà aperta oggi e domani pomeriggio dalle 15 alle 18 e poi anche lunedì mattina fino alle 12. Nel pomeriggio, sulla Riva di Cernobbio, il funerale e l’ultimo saluto a Filippo: vi faremo vedere i momenti più significaivi della cerimonia.