Quantcast

Filippo, la sua ultima intervista con noi alla Canottieri Moltrasio:”Voglio tornare in barca…” foto

Era il 2 luglio, con lui il presidente Donegana. Ecco cosa diceva della malattia e dell'intervento

Come un pugno allo stomaco. Era il 2 luglio scorso, di ritorno dal ciclo di chemio e dall’intervento alla clinica di Bologna: complesso e delicato, la rimozione del tumore che gli aveva colpito il ginocchio e che lo ha costretto a fermare la sua carriera. Il “suo” presidente Alessandro Donegana (Moltrasio) lo ha voluto con lui alla sede della Canottieri per parlare dell’intervento e del futuro. Filippo non si è scomposto e con la solita grinta ha affrontato il video, le domande dei lettori. Una grinta pazzesca, la speranza di tornare in palestra ed in barca. Era lo scorso luglio. Vi riproponiamo la sua intervista per cercare di farvi capire chi era questo ragazzo diventato campuione per la sua forza ed il temperamento, ma sempre con i piedi a terra. Mai una parola fuori posto, sempre positivo, sorridente, garbato, a modo.

filippo mondelli ed alessandro donegana sede canottieri moltrasio

 

https://www.facebook.com/ciaocomo/videos/298724398529901

 

Filippo non aveva ancora 27 anni. Stamane lo abbiamo ricordato – con centinaia di messaggi dei tifosi e degli amici – dalla riva di Cernobbio con un video proprio dal suo paese. Oggi pomeriggio – dalle 15 – la camera ardente allestita al palazzetto di Cernobbio per permettere a tifosi ed amici di poterlo salutare per l’ultima volta. Il funerale è stato fissato per il primo pomeriggio di lunedì (dalle 14,30) nella chiesa vicino alla riva, esattamente dove eravamo questa mattina.