Quantcast
Lo spaccio

Olgiate, blitz dei carabinieri nei boschi: marocchino fermato con 100 grammi di cocaina

I militari notano la vettura muoversi in modo sospetto: controllo e perquisizione.

I Carabinieri della Stazione di Olgiate Comasco, nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dello spaccio in area boschiva, hanno arrestato un cittadino marocchino, classe 98, senza fissa dimora. Lo stesso stava viaggiando a bordo di un’autovettura unitamente ad italiano, conducente, ed un altro marocchino: i movimenti sospetti del veicolo hanno fatto propendere la pattuglia dei militari per un controllo d’iniziativa. Ne derivava la perquisizione dei veicolo e personale a carico dei tre, al termine della quale il 23enne veniva sorpreso in possesso di circa 105 grammi di cocaina, appena trovata nella zona boschiva (parco pineta di Castelnuovo Bozzente e Tradate), per poi essere tagliata e suddivisa in dosi. Lo stupefacente veniva posto sotto sequestro ed il giovane tratto in arresto: è stato accompagnato presso la casa circondariale di Como, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

I carabinieri da tempo stanno tenendo d’occhio le zone boschive della zona tra Olgiate ed i paesi limitrofi. Molti i controlli finalizzati a stroncare il fenomeno dello spaccio.

 

leggi anche
guardia di finanza pattuglia controllo generico
Il blitz
Olgiate, altro maxi-sequestro della Finanza: giocattoli e ceramiche senza controlli

 

leggi anche
pattuglia guardia di finanza di olgiate posto di controllo strada
Il blitz
Controlli della Finanza ad Olgiate: fermato latitante moldavo, deve scontare sei mesi in cella

 

 

leggi anche
arresto finanza per spaccio di droga doppiofondo auto in frontiera
Il blitz
Quasi un chilo di cocaina nel doppiofondo dell’auto, arrestato albanese in frontiera
commenta