Quantcast

Non pagano la merce ed aggrediscono l’addetto alla sicurezza del Carrefour: in carcere foto

Altro brutto episodio a Como. Due ragazzi somali scappano dopo le botte. Ora in cella.

Altro brutto episodio a Como: dopo l’aggressione al pensionato alla fermata del bus sabato scorso – con arresto del responsabile, ieri sera due extracomunitari arrestati dalla polizia dopo aver fatto una rapina al supermercato Carrefour di via Recchi. I due stranieri, che avevano prelevato diverse lattine di birra e di gin-tonic occultandole nei loro abiti, sono stati fermati, appena prima dell’uscita, dall’addetto alla sicurezza. Costui aveva assistito alla scena e aveva quindi invitato i due a pagare la merce o a restituirla. Gli extracomunitari, per tutta risposta, aggredivano l’uomo e si davano alla fuga.

Prontamente seguiti all’esterno dell’esercizio commerciale dall’addetto alla sicurezza e da alcuni clienti, i due sono stati poi bloccati dalla pattuglia della Polizia di Stato immediatamente giunta sul posto: si tratta di due  citatdini somali di 23 e 22 anni, entrambi regolari in Italia. Il orimo munito di permesso di soggiorno per motivi di asilo e il secondo richiedente protezione internazionale. A carico di entrambi figurano diversi precedenti di polizia, e in particolare resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

I due stranieri sono stati quindi dapprima condotti in Questura e poi trasferiti al carcere Bassone di Como.