Quantcast

I “fragili” ed i loro familiari, quasi una odissea per le prenotazioni: la tabella della nostra lettrice foto

Giorni difficili per loro. Ecco le indicazioni di chi ha sperimentato sulla propria pelle la difficoltà di accedere al servizio.

Ci sono i pluripatologici ed anche i cardiopatici. E poi i non vedenti ed i trapiantati. Una moltitudine di persone per le quali, in questi giorni, i dubbi ed i problemi sono tantissimi. Come potersi iscrivere nel portale per le vaccinazioni tra disguidi e tentativi andati a vuoto. Dobbiamo dire grazie alla nostra lettrice Silvia Forghieri per lo schema che riportiamo sotto e he, in estrema sintesi, semplifica la procedura per tutti coloro che sono nelle categorie “fragili”. I problemi maggiori riguardano anche i familiari (o caregiver) di accompagnamento. Spesso per loro il vaccino – importante tanto quanto quello delle persone che assistono – diventa una autentica odissea. Una procedura “semplificata” e certa avrebbe forse agevolato tutti in questi giorni non facili.

 

LO SCHEMA DI SILVIA PER LE PRENOTAZIONI

Lei lo ha provato sulla sua pelle come è difficile poter registrare il parente “fragile” ed anche l’accompagnatore. Tra portale e richiete al medici di base, ma anche numero verde e realtà dei vari centri vaccinali. Dove non è scontato che può bastare una semplice autocertificazione per ricevere la dose di vaccino.

 

schema prenotazioni vaccini per persone fragili

 

I DUBBI MAGGIORI PIU’ RICORRENTI

1- mi sono registrato sul portale quando hanno aperto la mia fascia d’età ma sono un fragile/disabile. La mia prenotazione verrà riconosciuta ugualmente come fragile? (nota: in teoria il riconoscimento dovrebbe essere legato al codice fiscale ma visto cosa è successo ieri con mio papà, c’è qualcosa che non quadra nel sistema)
2 – Sono un fragile/disabile non vaccinabile per particolari problemi di salute. I miei famigliari conviventi/caregiver possono comunque essere vaccinati con la “mia proorità” per proteggermi? Se si, come possono registrarsi?
3 – Il mio medico ha gà inviato la segnalazione ad ATS per la mia fragilità. Dato che rientro anche nella fascia d’età che può registrarsi, come posso essere certo che la mia registrazione avvenga come paziente fragile?

 

 

L’IMPEGNO DI ADA ORSATTI  E DELLA SUA ONLUS AILA

Numerosi i post che Ada ha fatto in questi giorni. Contatti anche con i vertici della Regione – tra cui il presidente Fontana che le ha fatto ripetutamente i complimenti per l’impegno e l’attenzione – per sollecitare procedure più semplici e snelle in particolare per chi come lei è non vedente. Senza dimenticare i trapiantati, altro aspetto critico di questi vaccini.

 

https://www.facebook.com/AILAONLUS