Quantcast

Villa San Benedetto Menni, la ricerca scientifica non si ferma

Il team di ricerca di Villa San Benedetto Menni di Albese ha valutato l’effetto della diffusione del covid-19 sullo sviluppo di nuovi disturbi mentali

In questo periodo in cui la lunga durata della pandemia sta acuendo i disagi mentali, il team di ricerca di Villa San Benedetto Menni – Suore Ospedaliere di Albese con Cassano, guidato dal professor Giampaolo Perna, si è occupato di valutare l’effetto della diffusione del covid-19 sullo sviluppo di nuovi disturbi mentali. Il professore ha affermato che gli studi condotti dal team hanno dimostrato un aumento dei disturbi stessi e un peggioramento della qualità delle relazioni e drastici cambiamenti negli stili di vita, confermando quindi quanto emerso anche da altri studi internazionali.

Benedetto Menni

Il Direttore del Dipartimento di Neuroscienze ha sottolineato inoltre l’urgente necessità di occuparsi anche di altri aspetti della salute mentale, quali l’impatto negativo dei disturbi d’ansia sul funzionamento cognitivo e l’importanza dell’infiammazione nei disturbi mentali. La salute, infatti, non è solo condizionata dalla pandemia e, a dimostrazione di ciò, il team di ricerca di Villa San Benedetto Menni ha recentemente partecipato al 29° Congresso Europeo di Psichiatria promosso da EPA (European Psychiatric Association) durante il quale ha presentato i risultati di 3 significativi studi scientifici, che hanno suggerito l’utilità di eseguire nella pratica clinica valutazioni neuropsicologiche in pazienti di mezza età o anziani con disturbi d’ansia al fine di personalizzare interventi farmacologici e supportare interventi di tipo non farmacologico che tengano conto del livello di efficienza cognitiva.

Villa San Benedetto Menni – Suore Ospedaliere ha inoltre fatto sapere di essere ancora COVID FREE.