Quantcast

San Bernardo, il Giudice sportivo rigetta il ricorso per il canestro da tre di Leunen: resta a -4 dalle altre foto

La richiesta era di rivedere il risultato alla luce della decisione dell'arbitro con l'Instant replay: giudicata inammissibile.

Undicesima giornata di ritorno campionato di basket maschile A1, la Lega basket oggi ha confermato l’ammenda per la Pallacanestro Cantù (Euro 500) per offese collettive e sporadiche nei confronti degli arbitri [art. 27,4a RG rec.,art. 24,4 RG]. E inoltre il Giudice Sportivo Nazionale, rilevato che la Società Pall. Cantù, ai sensi dell’art. 94 del Regolamento di Giustizia ha preannunciato istanza avverso al risultato della gara in oggetto, attraverso apposita sottoscrizione del capitano della squadra in calce al referto di gara;

pallacanestro cantù trento energia basket maschile

tenuto conto che l’istanza, unitamente ai motivi, è regolarmente pervenuta a questo Giudice Sportivo Nazionale entro le ore 12 del giorno successivo a quello di svolgimento della gara;

letta l’istanza della Società Pall. Cantù che contestava l’erronea attribuzione del punteggio di un canestro a proprio vantaggio, adducendo una violazione da parte degli arbitri del Regolamento FIBA sull’utilizzo dell’Instant
Replay System, nello specifico del punto F.2.2. Relativo all’assenza di “prove visive chiare e conclusive”, elemento
fondante della revisione tramite la visione delle immagini per la correzione della prima decisione arbitrale;

ritenuto che la revisione della decisione arbitrale attraverso lo strumento dell’Instant Replay deve essere in toto assimilata a qualsiasi decisione presa durante lo svolgimento della gara e che pertanto anche in essa, revisione, possano emergere errori tecnici da parte degli arbitri;

visto l’art. 94 comma 4° che reputa inammissibili le istanze “fondate su presunti errori tecnici degli arbitri …. ad eccezione del caso di erronea attribuzione del punto ad una squadra invece che all’altra”

P.Q.M.

Dichiara inammissibile l’istanza presentata dalla Società Pall. Cantù avverso il risultato della gara in epigrafe.
Omologa la gara con il risultato finale della gara S. Bernardo Cantù – Dolomiti Energia Aquila Basket Trento 75 – 76 [art. 94 RG].

 

Cantù, insomma, si vede rigettata la richiesta di rivedere il punteggio della gara (il canestro “incriminato” era di Leunen) il giorno dopo la bruciante sconfitta contro Trento che la lascia all’ultimo posto in classifica. Ora per i brianzoli due gare ravvicinate e quanto mai decisive – mercoledì sera a Brescia contro la Germani e domenica a Desio contro Reggio Emilia – per capire quali possibilità di salvezza rimangono. La San Bernardo attualmente è ultima in graduatoria con 14 punti, a quota 18 un gruppo di formazioni con Brescia, Reggio Emilia, ma anche Cremona, Varese e Fortitudo Bologna.