Quantcast

La Protezione civile Erba Laghi piange il caposquadra “Pino”: il virus non gli ha dato scampo

Il post sulla pagina ufficiale: amato e stimato da tutti, il quadro clinico si è aggravato in pochi giorni.

La Protezione Civile Erba Laghi, incredula, si stringe ai famigliari del nostro amato caposquadra Giuseppe Incarnato. Pino ci mancherai ❤️

 

Proprio nel cuore della Pasqua 2021 la notizia ce nessuno voleva avere nel gruppo erbese, sempre attivo a portare auto alle persone. Una dele figure di riferimento, Pino – per tutti – Incarnato è stato sopraffatto dal terribile Covid. In pochi giorni, come confermano i suoi amici, è stato colpito dalla febbre e poi il ricovero in ospedale, quindi il decesso che è stato confermato proprio a Pasqua. Aveva 66 anni, era il caposquadra della delegazione erbese: abitava con la famiglia a Pontelambro.

 

La Protezione civile erbese lo ricorda con questa bella foto: lui con l’amata divisa di volontario. Un punto di riferimento per decenni, instancabile, ben voluto da tutti. Pino stava bene, era in perfetta salute fino a pochi giiorni fa: il tremendo virus lo ha strappato all’affetto della moglie e dei due figli. Camionista per una vita, dopo la pensione aiutava la figlia nel panificio di famiglia a Merone. E poi era sempre attivo per la Protezione civile Erba Laghi che ora lo piange.