Quantcast

Salve le patenti nautiche per i residenti a Campione d’Italia

Paese che vai, regole che trovi e, in un lago come il Ceresio e il Maggiore, con acque internazionali, il problema della navigazione è da sempre un grosso interrogativo.
Per questa ragione l’Autorità di Bacino del Ceresio, da tempo lavora affinché non vengano penalizzati i titolari di licenza nautica e, in particolar modo per i residenti a Campione d’Italia. Con le nuove disposizioni in materia, infatti, era sempre più grande il rischio di vedersi azzerare le patenti per navigare sugli specchi d’acqua a cavallo tra due Stati.
Da anni si parla di una patente nautica internazionale che potrebbe agevolare la navigazione dei diportisti nei vari Paesi, ma tutto ciò non è ancora possibile e, pertanto, siamo dovuti intervenire per agevolare e facilitare i fruitori del Ceresio. – commenta così l’operazione portata a termine dall’Autorità di Bacino del Ceresio, Massimo Mastromarino, Presidente dell’Ente – Ogni Paese dispone di proprie leggi e, per agevolare non solo la navigazione, ma anche lo sviluppo del turismo perché è innegabile lo stretto legame in questi ambiti, si è reso necessario l’intervento”.
L’oggetto del contendere erano proprio le norme esistenti in materia di navigazione con un focus sulla nautica da diporto. C’era infatti il rischio che i residenti a Campione d’Italia si vedessero azzerare le patenti e di dover sostenere nuovamente l’esame per il rilascio. Si parla di un centinaio di documenti abilitativi che, per un territorio come l’enclave italiana, non è cosa da poco.
Quella portata a termine dall’Autorità di Bacino del Ceresio con il Cantone, è stata un’azione di fondamentale importanza, a seguito di trattative internazionali l’obiettivo è stato raggiunto e, così, il cittadino, residente a Campione d’Italia, munito di patente nautica svizzera, rilasciata prima del 31 dicembre 2019, è abilitato alla conduzione in acque svizzere e in acque italiane per la conforme normativa.
“Siamo soddisfatti per l’intesa raggiunta con il Cantone. – commenta Massimo Mastromarino – Con questo accordo abbiamo garantito agli utenti una regolare navigazione del lago ribadendo il ruolo centrale dell’Autorità di Bacino del Ceresio in ambito lacuale”.
Un risultato raggiunto di concerto con il Comune di Campione nella persona del consigliere di maggioranza Sergio Aureli. Il consigliere Aureli ha evidenziato come: “Il lavoro fatto in sinergia con l’Autorità di Bacino, per trovare una soluzione al problema, ha un risvolto importantissimo per i cittadini di Campione. Abbiamo lavorato per ottenere la miglior soluzione nell’interesse dei cittadini e, la possibilità di mantenere la patente nautica senza nessun aggravio, è un importante e lusinghiero risultato. Un obiettivo raggiunto che dimostra, ancora una volta, come siano importanti le cooperazioni fra Enti e le conseguenti ricadute positive per la nostra collettività”.