Quantcast

La protesta dei commercianti a Porta Torre: “fateci riaprire” segui la diretta

In molti si sono riuniti a Porte Torre per esprimere il proprio disagio legato alle chiusure: "se non riapriamo in sicurezza rischiamo di perdere tutto"

Si è tenuta questa mattina, in zona Porta Torre a Como, la manifestazione di protesta di commercianti e ambulanti, che si sono riuniti per chiedere a gran voce la riapertura in sicurezza dei loro esercizi commerciali e il ritorno dei banchi merceologici al mercato.

«Questa è solo la punta dell’iceberg – ha commentato Claudio Casartelli, presidente di Confesercenti Comoperché la situazione generale é davvero drammatica. Continuo a pensare alle parole del presidente Draghi rispetto alla riapertura dopo Pasqua delle scuole, considerate luoghi sicuri. Mi domando come mai le scuole vengano considerate sicure, come i supermercati, mentre un negozio di scarpe, un ristorante o un banco del mercato non lo siano».

«Ci sono aziende che hanno perso 50 o 60mila euro e sono arrivati ristori da 1500 euro, praticamente un’elemosina. È dallo scorso maggio che siamo pronti a ripartire in sicurezza, è incredibile che in quasi un anno non si siano ancora trovate delle soluzioni per consentire a tutti di lavorare e mantenere le proprie famiglie. Bisogna agire in fretta e far riaprire chi si è organizzato con tutti i dispositivi di sicurezza e le misure cautelative previste dalla legge. Senza introiti non è possibile pagare le bollette, le tasse, le utenze. Gli ambulanti del mercato hanno sempre lavorato in sicurezza, questa chiusura è per tutti incomprensibile».